HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsMichele Ferrulli morto durante un arresto: chiesti 7 anni per gli imputati
Michele Ferrulli

Michele Ferrulli morto durante un arresto: chiesti 7 anni per gli imputati

di

Per il pm c’è stata “normale attività di servizio” per la morte di Michele Ferrulli . Chiesti 7 anni per tutti e quattro gli imputati.

L’unica verità, attualmente , è che l’uomo Michele Ferrulli, morto a 51 anni durante un arresto, non avrà alcuna  possibilità di ascoltare le udienze: è la figlia Domenica a doverle assistere, senza far nulla, senza alcuna pietà,  una dietro l’altra, fino a quella in scena oggi al Tribunale di Milano, in attesa che la corte si decida a pronunciare sulla morte del padre.Michele Ferrulli

Michele Ferrulli era un omone corpulento che non faceva una vita ben delineata: troppo chiacchierone, amico di tutti, irruento, una persona amabile e popolare, un’anima buona di quella periferia milanese che spesso ha dietro disagio, violenza, drammi esistenziali.

Michele Ferrulli è morto durante un arresto e a raccontarne la morte è il pm milanese Gaetano Ruta, oggi in udienza:”Erano in quattro contro uno: quattro persone giovani contro una persona di mezza età, già immobilizzata, in posizione prona e completamente bloccata. Le capacità di movimento di Ferrulli erano completamente inesistenti, eppure gli sono stati scagliati addosso sei o sette colpi, e non c’è giustificazione per questo esercizio di violenza fisica. […] obiettivamente l’intervento delle forze di polizia in questa situazione è sempre stata sopra le righe. […] Non ci vuole uno scienziato per capire che se una persona dice ‘basta, la testa basta’, bisognava smetterla lì.”

Erano le 21.30 di una calda serata estiva, il 30 giugno 2011.

I poliziotti sono chiamati ad intervenire perchè qualcuno si sentiva infastidito dal suono dello stereo e, secondo quanto riferiscono alcuni testimoni, Ferrulli parla in modo pacato con gli agenti, risponde alle loro domande, fornisce i suoi documenti: l’uomo aveva fatto tardi la sera con due amici romeni, bevendo birra ed ascoltando musica da un’autoradio.

All’improvviso la situazione precipita, Michele Ferrulli ha quattro uomini addosso e immobilizzato comincia il pestaggio, ripreso grazie al telefonino di una ragazza rom che si trovava nascosta a pochi metri di distanza.

 

Lascia un commento

Back to Top