HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsArrestato Serial Killer: prostitute uccise, una trovata morta in una valigia

Arrestato Serial Killer: prostitute uccise, una trovata morta in una valigia

di

prostituteUn serial killer di prostitute di notte, un ottimo bancario della Bank of America di giorno. Una doppia personalità quella del 29enne Rurik George Caton Jutting, laureato all’università di Cambridge, che è stato arrestato a Hong Kong per aver ucciso due prostitute, una delle quali era stata nascosta in una valigia

I cadaveri delle due prostitute, che erano del sud-est asiatico, sono stati trovati al 31esimo piano di un lussuoso edificio con piscina, palestra e room service nel centro di Hong Kong. A scoprire i corpi senza vita della vittime è stata la polizia chiamata dallo stesso killer.

Una delle prostitute è una indonesiana di 25 anni di nome Sumarti Ningish arrivata nella ex colonia britannica da poco grazie ad un visto turistico. Il suo cadavere è stato trovato all’interno di una valigia lasciata fuori al balcone dell’appartamento, nudo, con mani e piedi legati, parzialmente decapitato e in avanzato stato di decomposizione. Il vicino del killer ha infatti riferito agli esperti di sentire da alcuni giorni “puzza di animale morto”.

La seconda vittima è invece una filippina di 30 anni, dj part time in un bar della zona frequentato da ricchi stranieri, che è stata trovata distesa nuda in salotto con numerose ferite di arma da taglio ai glutei e al collo. Sul cellulare dell’assassino sono state trovate delle sue fotografie.

Dell’uomo, che ha studiato nelle migliori scuole di Inghilterra specializzandosi in storia e diritto all’università di Cambridge, i suoi vecchi compagni di Caton Jutting hanno detto: “È sempre sembrato così triste, non ha mai salutato o sorriso a nessuno di noi”.

La polizia è convinta che il killer abbia ucciso altre vittime. Nel suo appartamento sono stati trovati sex-toy e della cocaina anche se in piccola quantità. Le indagini andranno avanti fino a che non si farà più chiarezza sul caso.

Lascia un commento

Back to Top