HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsReggio Calabria: omicidio ad Arghillà
omicidio ad arghillà

Reggio Calabria: omicidio ad Arghillà

di

Iniziano a delinarsi i contorni dell’omicidio ad Arghillà che ha sconvolto la tranquillità della periferia a Nord di Reggio Calabria. Francesco Passalacqua, un giovane rom di 24 anni è stato ucciso a colpi di pistola da da Domenico Luccisano, 37 anni. Il movente è di tipo passionale.

omicidio ad arghillàE’ stato individuato dopo poche ore il responsabile dell’omicidio ad Arghillà, il rione alla periferia nord di Reggio Calabria. Domenico Luccisano ha aperto il fuoco contro Francesco Passalacqua. Secondo le prime informazioni trapelate dagli inquirenti, l’omicidio è a sfondo passionale. Il giovane rom 24enne era uscito dal carcere da qualche tempo. Quando ha fatto ritorno a casa ha sorpreso la moglie Domenico Luccisano e ha sospettato che fosse il suo amante. Dopo una violenta lite in cui ad avere la peggio era stato proprio quest’ultimo la storia sembrava essere archiviata.

L’omicidio ad Arghillà è stato premeditato nei giorni successivi all’aggressione di Passlacqua. Luccisano ha impugnato la sua arma, una calibro 9X21 che secondo quanto appreso era detenuta illegalmente, e ha aspettato che la vittima facesse rientro a casa per premere il grilletto e sparare due colpi. I vicini che hanno assistito all’omicidio ad Arghillà hanno aggredito l’assassino che non ha potuto darsi alla fuga. Il linciaggio è stato bloccato dall’arrivo delle forze dell’ordine che sono intervenute nel cortile del palazzo dove si era consumata la tragedia. La pista del movente passionale è quella attualmente seguita dagli inquirenti ma le indagini proseguono per chiarire gli altri punti ancora oscuri dell’omicidio ad Arghillà. Attualmente Domenico Luccisano si trova in Questura dove attende di essere trasferito in carcere.

Lascia un commento

Back to Top