HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiRiccardo Magherini: dove è nascosta la verità?
riccardo magherini

Riccardo Magherini: dove è nascosta la verità?

di

Per la morte di Riccardo Magherini è stato richiesto il rinvio a giudizio per 4 carabinieri e 3 volontari della Croce Rossa. Secondo quanto affermano al loro avvocato, i volontari non sarebbero riusciti ad intervenire su Riccardo perchè i carabinieri glielo avrebbero impedito. Questo è quanto affermano i tre volontari, dove la notte tra il 2 e il 3 marzo Riccardo Magherini, un 40enne, viene fermato, ammanettato e bloccato a terra a pancia in giù.

riccardo magheriniAll’1.33 di notte giunge sul posto la prima ambulanza, con tre volontari a bordo. Ma non possono intervenire su Riccardo Magherini in modo adeguato perchè i Carabinieri non vogliono togliergli le manette e cambiargli la posizione. Perchè i carabinieri non fanno intervenire i volontari della croce rossa?

Il medico arriva sul posto all’1.44, 11 minuti dopo la prima ambulanza, e trova Riccardo Magherini in arresto cardiorespiratorio. Nonostante la situazione, secondo la testimonianza dei volontari, si deve iniziare il massaggio cardiaco con le manette ai polsi. Riccardo Magherini viene portato in ospedale mentre continuano i tentativi per rianimarlo. Tutto inutile, alle 3 di notte viene dichiarato il decesso.

Per la morte di  Riccardo Magherini, il pm ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio colposo per i 4 carabinieri intervenuti sul posto, e per i tre volontari che erano a bordo della prima ambulanza. Uno dei militari è accusato anche di percosse. Ripercorriamo cosa è accaduto quella notte.

L’avvocato dei acrabinieri ha sempore dichiarato che l’intervento di quella notte è avvenuto secondo il protocollo. Ma il protoccolo prevede calci? Secondo il difensore dei carabinieri non ci sarebbero stati, ma alcuni testimoni (e anche un video che riprende l’intera scena) parlano di una realtà diversa.

Alcuni testimoni raccontano, poi, di aver visto Magherini immobilizzato da un carabiniere con un ginocchio sopra la schiena. E’ allora che il giovane urla “sto morendo”. E poco dopo, Riccardo ha smesso di respirare. La verità su quella notte non è ancora emersa, nonostante i video e le testimonianze riportate.

(Fonte Chi l’Ha Visto)

Lascia un commento

Back to Top