HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsRiconosce il figlio in un video e lo consegna alla polizia per aver ucciso una ragazza

Riconosce il figlio in un video e lo consegna alla polizia per aver ucciso una ragazza

di

ragazzaNicole Sessarego Borquez aveva da poco compiuto 22 anni, è stata uccisa con 17 coltellate il 15 luglio scorso. L’assassino della ragazza è stato riconosciuto e consegnato alla polizia dal padre di quest’ultimo

Nicole Sessarego Borquez è stata uccisa in un quartiere di Buenos Aires, era notte fonda per cui nessuno ha potuto vedere ciò che le stava succedendo in un angolo della strada.

Poco dopo l’omicidio, gli inquirenti si erano concentrati sull’ex della ragazza e su un uomo turco di 31 anni che la vittima aveva frequentato per pochissimo tempo dopo essere tornata single. I due sono stati scagionati grazie alle analisi del dna, c’era da trovare quindi il vero assassino.

Per fare in modo che le indagini di questo misterioso omicidio potessero avere maggiori riscontri e nella speranza di avere indicazioni utili, la polizia ha deciso di rendere pubblico quel video che immortala gli attimi precedenti al delitto della ragazza. Le immagini, che erano state riprese da una telecamera a circuito chiuso, riprendevano la ragazza poco prima di essere uccisa con 17 coltellate ed un uomo che camminava a poca distanza da lei.

Secondo quanto è stato pubblicato sull’edizione online del quotidiano argentino Clarín, è stato proprio grazie a quelle immagini i che la sorella dell’assassino ha riconosciuto il fratello ed ha avvertito il padre, che una volta essersi accertato che si trattasse proprio del figlio costringendolo a confessare l’omicidio, lo ha consegnato alla polizia.

Il ragazzo, 23enne, considerato ora il principale sospettato e unico autore materiale dell’omicidio, è stato arrestato e nelle prossime ore sarà sottoposto alle analisi del dna per poter confermare che ad uccidere la ragazza sia stato proprio lui.

Questo è stato sicuramente un duro colpo per la famiglia dell’assassino, ma anche un colpo di scena per la polizia che mai si sarebbe aspettata che un coraggioso padre potesse denunciare il proprio figlio.

Lascia un commento

Back to Top