HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseRitrovati i resti di Stefano Cerri: l’imprenditore venne ucciso nel 2008

Ritrovati i resti di Stefano Cerri: l’imprenditore venne ucciso nel 2008

di

Nel dicembre del 2008, Stefano Cerri venne brutalmente ucciso a Milano. Il suo mandante erano Stefano Savasta. L’uomo era accecato dalla gelosia, in quanto il nemico frequentava la sua ex fidanzata. Dopo tanti anni, i suoi resti sono stati ritrovati. Ma ripercorriamo la vicenda.

stefano cerriStefano Cerri viveva a Milano ed aveva un bel lavoro: faceva l’imprenditore grafico. Il suo rivale era un suo omonimo, ovvero Stefano Savasta. Quest’ultimo, nel 2008, ordinò ad alcuni amici di “dargli una lezione”. Questa, però, finì in tragedia.

I complici di questo atroce delitto erano Marthy Hernandez Rodriguez, Wilton Valles Martinez e Omar Calcano. A questo  gruppo manca un terzo dominicano che risulta ancora latitante. Rodriguez ha iniziato a collaborare solo a dicembre con gli inquirenti.

Già, prima l’uomo era letteralmente terrorizzato dalle possibili ritorsioni di Savasta. Quest’ultimo, però, è diventato ormai innocuo: l’ergastolano, lo scorso novembre, era evaso dai domiciliari a Sirmione (Brescia), ma era stato subito ritrovato. L’uomo aveva avuto un infarto, ed era deceduto a bordo di un treno alla stazione di Verona.

Rodriguez, quindi, per la prima volta ha raccontato la sua verità: l’uomo aveva ricevuto 2 mila euro per punire Cerri, ma era stato Calcano a sferrare alla vittima due pugni micidiali. Inoltre, Stefano era stato legato con del nastro adesivo, e delle fascette da elettricista: elementi, questi, che hanno sicuramente aiutato nel suo decesso.

Tuttavia, questa ricostruzione non coincide con il ritrovamento: la fossa in cui sono stati rinvenuti i resti della vittima era già stata scavata vicino all’abitazione di Calcano. E’ lo stesso Rodriguez ad ammetterlo, e dice anche che questa è stata fatta ancora prima che Cerri venisse preso con la forza.

Tuttavia, in base alle ricostruzioni dei “pentiti”, Martinez Valles ha indicato come luogo della sepoltura una zona di campagna attorno a viale dei Missaglia a Milano. Stefano Cerri,invece, è stato rinvenuto tra Garlasco e Tromello, nel Pavese.

Alcune ombre dovranno ancora essere chiarite. L’unica cosa certa è che, dopo 6 anni, gli amici e la famiglia di Stefano Cerri potranno finalmente avere una tomba su cui piangere.

Lascia un commento

Back to Top