HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsScomparsiRitrovati pezzi di un cadavere: potrebbe trattarsi della 16enne Becky Watts

Ritrovati pezzi di un cadavere: potrebbe trattarsi della 16enne Becky Watts

di

Becky WattsLa Gran Bretagna è in attesa di sapere se quei resti di cadavere ritrovati nella zona di Bristol appartengono o meno a Becky Watts. La 16enne era scomparsa da casa il 19 febbraio scorso

Bisognerà attendere gli esiti dell’esame del dna per conoscere la verità sul destino della giovane Becky Watts. I pezzi del cadavere sono stati trovati dagli esperti in alcuni bidoni della spazzaturai in seguito ad una segnalazione:“Dalle informazioni che abbiamo emerge che il corpo di Becky sia stato fatto a pezzi e che quelli che abbiamo trovato siano i suoi resti”.

Becky Watts è misteriosamente scomparsa il 19 febbraio scorso. Era uscita dalla sua casa di Bristol portando con sè il cellulare, il tablet ed un computer portatile ma non aveva detto a nessuno dove stava andando.

Le ricerche per ritrovare la 16enne erano scattate dopo dopo la denuncia di scomparsa fatta dai genitori alle ore 16,00 del 20 febbraio. Su Facebook era stato creato anche il gruppo “Find Rebecca Watts” in cui poter dare notizie o qualsiasi informazione sulla ragazzina.

Nelle ultime ore sette sono le persone arrestate per l’ipotetico omicidio di Becky Watts. Un uomo e una donna sarebbero sospettati di aver rapito la 16enne e commesso materialmente il delitto, mentre altre cinque persone, tutte 20enni, avrebbero semplicemente assistito al macello.

I familiari, dopo essere stati informati del ritrovamento di un cadavere che potrebbe essere quello di Becky, hanno dichiarato: “Siamo sconvolti dopo questo ultimo sviluppo, non riusciamo a capire perchè qualcuno abbia voluto far del male alla nostra bella Becky in un modo tanto brutale”.

Anche gli insegnati hanno voluto ricordare la 16enne: “Era un’alunna tranquilla, ben voluta e laboriosa. Siamo tutti tristi. I ragazzi ci hanno chiesto cosa è successo a Becky e ora forse lo sappiamo. E’ la notizia peggiore che avremmo mai potuto avere.”

Lascia un commento

Back to Top