HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Incidenti aereiRitrovato aereo cileno caduto 50 anni fa: a bordo c’era una squadra di calcio

Ritrovato aereo cileno caduto 50 anni fa: a bordo c’era una squadra di calcio

di

E’ stato ritrovato, dopo ben 50 anni, un aereo caduto sulle Ande e che trasportava una squadra di calcio cilena, la Green Cross.

aereo cileEra il 3 aprile 1961, e la squadra Green Cross rientrava da una trasferta valevole per la Copa Chile. L’incontro era finito in parità, e i giocatori stavano rientrando a casa. I calciatori, però, si divisero in due gruppi, in quanto troppo numerosi. La maggior parte di essi, però, scelse il secondo volo, ovvero quello fatidico. Il primo, infatti, effettuava troppi scali.

Sul Douglas DC-3 della compagnia aerea Lan, quella sera, salirono 24 persone tra giocatori e arbitri, e alle 23.57 si schiantò sul monte Lastima, nella provincia di Lineares. I loro resti non vennero mai ritrovati, ma oggi è venuta alla luce l’amara scoperta.

A distanza di 50 anni, le Ande hanno riportato alla luce quei resti umani e anche quelle parti meccaniche che hanno permesso il riconoscimento. Il velivolo è stato ritrovato da una spedizione mirata. Leonardo Albornoz,  capo del gruppo, a questo proposito ha raccontato: “Gran parte della fusoliera è ancora intatta, si trova ad oltre 3000 metri di altitudine e nella zona sono sparsi resti umani e materiale di vario genere”.

Per evitare un triste via vai turistico, gli alpinisti hanno preferito non specificare dove si trova esattamente il velivolo. Ciò che è certo è che all’epoca dei fatti, dopo circa un’ora e un quarto dalla partenza, il pilota chiese alla torre di controllo di poter volare a un’altitudine minore a causa del ghiaccio. Il permesso, però, venne negato perché sulla rotta c’era un altro aereo, e quando la torre provò a ricontattare il velivolo non ottenne risposta.

La squadra cilena dei Green Cross ha riportato alla memoria il tragico destino del Grande Torino, scomparso nel 1949 nello stesso modo.

Lascia un commento

Back to Top