HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaScomparsiRoberta Ragusa, un teste l’avrebbe vista nel 2012

Roberta Ragusa, un teste l’avrebbe vista nel 2012

di

Una testimonianza shock è arrivata da un italiano che lavora in Francia. Il teste Pasquale Davi, avrebbe raccontato di aver visto Roberta Ragusa il 17 maggio 2012 a Cannes in compagnia di un altro uomo

L’uomo che lavora come chef in un ristorante in Francia, ha detto di aver visto nel 2012 Roberta Ragusa mentre era intenta a leggere la locandina del menù del ristorante affissa all’esterno del locale.

Questo nuovo testimone ha inoltre detto di essersi intrattenuto qualche secondo a parlarle, poichè aveva riconosciuto la donna grazie a delle foto viste in alcune trasmissioni televisive italiane.

Dopo però averle chiesto il nome, la donna somigliante a Roberta Ragusa si è subito allontanata: “Ho perfino parlato con lei, ma quando le dissi che l’avevo riconosciuta, lei si è allontanata”. Pasquale Davi, inoltre ha rivelato che quest’ultima parlasse toscano.

roberta ragusaL’uomo subito dopo l’avvistamento dell’ipotetica Roberta Ragusa, avrebbe contattato la procura di Pisa per riferire di aver visto la donna, dopo non aver saputo più nulla da parte della procura per qualche tempo, alcuni agenti di polizia giudiziaria lo hanno raggiunto a Cannes e hanno ascoltato la sua testimonianza.

Pasquale Davi è stato anche ascoltato dai difensori dei tre imputati per la scomparsa di Roberta Ragusa: il marito Antonio Logli, il padre di Logli e la sua ex amante Sara Calzolaio.

Su questa testimonianza si tiene la massima riservatezza, se tutto fosse accertato e la testimonianza fosse ritenuta attendibile, la scomparsa della donna sarebbe da ritenersi come un allontanamento volontario e in questo modo il marito potrebbe anche uscire di scena ed essere ritenuto innocente.

Si aggiunge un’altra testimonianza per la scomparsa di Roberta Ragusa, infatti altri testimoni passati, avevano detto di aver visto una donna molto somigliante a Roberta la stessa notte della scomparsa a Pisa.

Antonio Logli sarà comunque interrogato a dicembre poichè accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Lascia un commento

Back to Top