HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiSalvatore Zanda, ucciso a Cagliari da un vicino di podere

Salvatore Zanda, ucciso a Cagliari da un vicino di podere

di

Ad uccidere l’allevatore ed ex guardia giurata Salvatore Zanda è stato il 74enne Salvatore Floris, l’allevatore la cui azienda è situata in un terreno confinante a quello della vittima

La passione di Salvatore Zanda erano i dieci cavalli che allevava a Villasimius, a Cagliari, e a cui dedicava tutto il suo tempo. Purtroppo però, spesso gli animali che tanto amava, sconfinavano nei terreni vicini, invadendo anche quelli di Salvatore Floris, che stanco di questa situazione, e di tutti i precedenti litigi, ha deciso di uccidere l’uomo con il suo fucile a pallettoni che aveva portato con sè, forse, proprio con l’intenzione di dare una lezione al suo vicino.

Dopo aver dato da mangiare al bestiame, Floris avrebbe sentito il rumore dell’auto di Salvatore Zanda, segno che finalmente la vittima era giunta nella sua proprietà. Subito dopo l’assassino, avrebbe raggiunto di corsa il cespuglio che si trova vicino l’ingresso dell’allevamento di Zanda, e avrebbe così sparato il colpo mortale.

salvatore zandaDopo aver ucciso il suo vicino di podere, Salvatore Floris, che attualmente è accusato di omicidio volontario e rinchiuso a Buoncammino, avrebbe subito pulito il suo fucile riportandolo a casa per poi nel suo terreno come se niente fosse accaduto.

Le indagini del delitto, condotte dalla Compagnia di San Vito,  dal Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando Provinciale e dalla Stazione di Villasimius, sono durate 72 ore, fino a che l’assassino non ha deciso di confessare il tutto per paura che qualche innocente potesse essere coinvolto al suo posto: “Sono pentito per quello che ho fatto, maledizione al momento in cui ho preso il fucile”.

Il comandante provinciale dei carabinieri, Davide Angrisani ha dichiarato riguardo al caso: “Hanno lavorato sul caso 35 investigatori. La macchina investigativa si è mossa con successo, e grazie alla presenza dell’Arma sul territorio ha trovato la buona predisposizione e collaborazione dei cittadini”.

Lascia un commento

Back to Top