HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidi in FamigliaUltimissimeCarmela Petrucci: per Samuele Caruso è ergastolo
Samuele Caruso

Carmela Petrucci: per Samuele Caruso è ergastolo

di

Samuele Caruso è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio della giovane Carmela Petrucci.

Samuele Caruso, il giovane palermitano che nell’ottobre 2012 uccise a coltellate Carmela Petrucci, 17 anni, sorella dell’ex fidanzata di Caruso, proprio nella giornata di oggi è stato definitivamente condannato all’ergastolo dal giudice dell’udienza preliminare Daniela Cardamone.

Il giovane, che era reo confesso, non era in grado di accettare che la relazione con Lucia Petrucci, sorella della giovane uccisa, fosse del tutto finita e dopo averla tormentato la ragazza su Facebook, il 19 ottobre di ben 2 anni fa è uscito di casa con in mano un coltello e ha deciso di aggredire le sue sorelle nell’androne del palazzo, in via Uditore a Palermo.Samuele Caruso

Carmela allora fu uccisa con sue colpi inferti alla gola mentre cercava di difendere la sorella Lucia, vera destinataria dell’agguato, come dichiarato dallo stesso assassino:”Non ce l’avevo con Carmela, non volevo colpire lei, l’ho colpita per sbaglio. Ce l’avevo con Lucia…”

La difesa del giovane ha puntata decisa e ferma sulla parziale infermità mentale di Caruso al momento dell’omicidio e sulla totale assenza di premeditazione, mentre per l’accusa non soltanto quel delitto era stato premeditato, ma era anche dettato dall’aggravante dei futili e abietti motivi.

Il gip, dopo aver considerato anche il tentato omicidio di Lucia Petrucci, ha deciso di infliggere al giovane assassino il massimo della pena: l’ergastolo.

Ora, come vogliono le procedure amministrative, siamo nella fasi di attendere le motivazioni delle sentenze e quindi l’eventuale ricorso in appello che, data l’entità della pena, saranno di sicuro presentati.

L’omicidio in quel periodo gettò nella tragedia la famiglia della giovane donna che ancora oggi cerca una risposta convincente dall’uomo che l’ha ucciso e una condanna esemplare che sia da esempio per tutti.

Gli inquirenti ancora non sono riusciti a comprendere fino a fondo cosa sia effettivamente scattato nella testa del giovane uomo che ha compiuto un gesto così atroce.

Rimaniamo in attesa di novità in merito.

 

 

 

 

Lascia un commento

Back to Top