HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsUltimissimeSan Nicola: imprenditore ucciso per debito di 2000 euro

San Nicola: imprenditore ucciso per debito di 2000 euro

di

San Nicola la Strada, nel Casertano è stato oggi pomeriggio teatro di un delitto maturato per un debito; Agostino Fiorito, un imprenditore di 65 anni, è morto all’ospedale di Caserta, dopo essere stato ferito da un colpo di pistola, sparatogli da altro imprenditore; arrestato qualche ora dopo l’omicidio.

uccisoIn base alle ricostruzioni dei carabinieri, poco dopo le 16 in viale Giulio Cesare, una parallela di viale Carlo III, nella periferia di Caserta, Fiorito era al lavoro con la sua impresa, impegnata nella posa di cavi a fibra ottica, quando d’improvviso un solo colpo di pistola lo ha colpito all’addome, un altro imprenditore: Mauro Biancardo, di 66 anni, originario di Casoria  che vantava un credito di circa 2000 euro lo ha raggiunto e gli ha sparato. Dalle indagini è emerso che al mattino i due avevano avuto una prima discussione; e che i due in precedenza avevano intrattenuto rapporti di lavoro.

I testimoni del delitto hanno raccontato che nel pomeriggio i due si sono di nuovo incontrati dove Fiorito stava lavorando, l’incontro che doveva chiarire la situazione però è degenerato in una lite furibonda e ad un certo punto Biancardo ha tirato fuori la pistola dal giubbotto e ha sparato; fuggendo subito dopo.  Al momento della lite era presente anche il figlio dell’imprenditore ucciso che da anni lavora con lui nell’impresa di famiglia che realizza  lavori di scavo e movimento terra. La vittima è stata subito soccorsa, ma la corsa verso l’ospedale è stata inutile  Agostino Fiorito è spirato poco dopo il ricovero. L’assassino in fuga è stato intercettato e arrestato dalle forze dell’ordine nei pressi nella piscina Castaldo di Casoria

Lascia un commento

Back to Top