HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
ScomparsiScomparsa di Angela Celentano, ricominciano le indagini in Messico

Scomparsa di Angela Celentano, ricominciano le indagini in Messico

di

Il governo Renzi ha sbloccato i fondi per una verifica internazionale della vera identità di Celeste Ruiz che quattro anni fa mandò mail dicendo di essere la bambina scomparsa nel 1996

angela-celentanoAngela Celentano è sparita il 10 agosto di diciotto anni durante una gita della famiglia sul monte Faito, vicino a Napoli. Nessuna notizia reale da allora, ma la famiglia e anche gli investigatori non hanno mollato. E ora arriva la notizia che il governo Renzi intende finanziare l’approfondimento di indagini che porta in Messico.

Secondo quanto anticipa l’edizione odierna de ‘Il Mattino’, l’intenzione è quella di verificare una volta per tutte se la fantomatica Celeste Ruiz, la ragazza che nel 2010 inviò una serie di mail alla famiglia Celentano da Acapulco dicendo di essere lei la vera Angela,di vivere ormai là da anni e di non voler essere più cercata da nessuno, sia realmente esistente.

In particolare si vuole verificare il ruolo di Cristino Ruiz, dipendente del Ministero della Giustizia messicano dalla cui casa partirono le mail indirizzate ai Celentano, e di Josè Manuel Vazquez Valle, uomo che ha confessato di aver inviato quei messaggi salvo poi ritrattare successivamente. Una vicenda mai chiarita del tutto e che ora la magistratura italiana vuole, riesaminare insieme agli specialisti dell’Interpol

Così nei giorni scorsi il procuratore di Torre Annunziata, Alessandro Pennasilico e il sostituto Francesco Vittorio Natale De Tommasi, che è titolare dell’inchiesta, hanno incontrato l’avvocato della famiglia Celentano per comunicargli che l’indagine rimarrà aperta fin quando non si sarà fatta stabilita la vera identità di Celeste Ruiz, anche se questo non necessariamente contribuirà a riportare a casa Angela, oggi quasi ventenne.

Lascia un commento

Back to Top