HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsScomparsa di Francesca Benetti: contestata all’indagato anche la premeditazione

Scomparsa di Francesca Benetti: contestata all’indagato anche la premeditazione

di

Si aggrava la posizione di Antonino Bilella, unico indagato per la scomparsa dell’insegnante

Francesca-BenettiPer gli inquirenti sussisterebbe anche l’aggravante della premeditazione. Questo è il nuovo scenario sul quale dovrà fare i conti il custode Antonino Bilella attualmente in carcere con l’accusa di omicidio.
Si ipotizza che Antonino Bilella abbia ucciso con premeditazione l’insegnate e poi avrebbe provveduto a distruggere il suo corpo. Durante gli incessanti interrogatori al quale è sottoposto in carcere, gli inquirenti che stanno curando l’indagine Marco Nassi e Salvatore Ferraro gli hanno anche contestato la violenza sessuale.
Hanno infatti accertato che il custode di Villa Adua in ben tre occasioni ha cercato un approccio sessuale con Francesca Benetti ed in tutte e tre le occasioni è stato rifiutato dalla donna.
Le indagini, ha riferito il procuratore Francesco Verusio, si stanno avviando alla conclusione e in questi giorni verranno depositati gli atti per chiedere il rinvio a giudizio dell’indagato.
Nonostante le ricerche a tutto campo, non è mai stato ritrovato il corpo dell’insegnate scomparsa il 4 novembre del 2013, ma gli investigatori ritengono di aver accumulato moltissimi indizi concordanti sulla colpevolezza del custode Antonino Bilella

Lascia un commento

Back to Top