HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsScomparsiScomparsa di Marianna Cedron: un profilo facebook riaccende la speranza

Scomparsa di Marianna Cedron: un profilo facebook riaccende la speranza

di

Il primo maggio su facebook è stato creato un profilo con il suo nome e come città natale c’è Sumen dove Marianna Cedron è realmente nata

marianna-cedronUn nuovo giallo avvolge la scomparsa di Marianna Cedron, lo scorso 1 maggio infatti è apparso sul social network Facebook un profilo con la foto di Marianna e nelle informazioni personale c’è come città Sumen, una località in Bulgaria.

Gli inquirenti stanno attenzionando il profilo alla ricerca del personal computer dal quale è partita la richiesta di iscrizione alla community di facebook.
La polizia postale sta valutando anche la possibilità che si tratti di un mitomane e quindi non hanno alimentato false speranze soprattutto alla famiglia Cetron che ricordiamo adottò Marianna.

E’ ormai più di un anno che di Marianna Cedron non si hanno più tracce, da quel 27 febbraio quando scomparve dopo aver finito il suo turno di lavoro presso la struttura del Golf Club dove prestava servizio come cuoca.
Si seppe che aveva un appuntamento con il suo ragazzo vicino al convitto Maffioli, ma a quell’appuntamento Marianna non arrivò mai. Insieme con Marianna non fu mai rinvenuta neanche la bicicletta che utilizzava per spostarsi e nenanche i suoi due telefonini.

Le indagini sono state affidate da subito al capitano Eleonora Spadati che non ha mai smesso di cercare la ragazza. Una delle piste più battute è stata quella delle farmacie, Marianna infatti soffriva di una grave forma di anoressia ed era costretta a prendere dei farmaci con regolarità, per cui gli inquirenti hanno letteramente settacciato tutte le farmacie del nord-est cercando tracce del passaggio della ragazza.
Queste richerche nel mese di febbraio portarono anche a diverse segnalazioni di farmaciste che credevano di aver individuato Marianna, purtroppo non si trattava di lei.
Ci sono poi anche alcune stranezze, le telecamere del golf club quella sera erano stranamente spente e cosa ancora più strana dopo alcuni mesi dalla scomparsa il profilo facebook che la ragazza utilizzava fu cancellato.
Al momento non si è riuscito ancora a risalire all’autore della cancellazione.

Lascia un commento

Back to Top