HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsScomparsiScomparsa Laura Iulia Coste: qualcuno la minacciava? L’appello della sorella

Scomparsa Laura Iulia Coste: qualcuno la minacciava? L’appello della sorella

di

laura-iulia-costeLaura Iulia Coste, 31 anni, capelli castani ed occhi azzurri, è scomparsa dalla sua casa di Rimini il 20 dicembre 2015. Ad 11 mesi dalla scomparsa, la sorella, Doris Coste, ha deciso di lanciare un appello tramite il settimanale Giallo

Da mesi di Laura Iulia Coste non si hanno più notizie, l’ultima volta che alcuni conoscenti l’hanno vista a Rimini è stato nel mese di luglio: “Qualsiasi cosa l’abbia portata a comportarsi così, tutto si può risolvere. Noi le siamo vicini e vogliamo aiutarla”.

Nei primi mesi della scomparsa, Laura Iulia telefonava la famiglia una volta al mese per rassicurare tutti che stesse bene, ma da tempo ormai anche quelle telefonate sono diventate soltanto un ricordo.

Doris Coste teme che la sorella possa essere stata minacciata da qualcuno, che la obbligherebbe a non tornare a casa: “Laura abitava da sola e lavorava in centro. Ha poi perso il suo impiego e da un po’ sembrava strana, diceva di essere controllata, minacciata e perseguitata, non si sentiva sicura: proprio per questo cambiava spesso il numero di cellulare”.

La famiglia però non ha mai avuto la conferma di tutto ciò: “Non abbiamo mai capito se si trattasse di problemi mentali creati da qualche situazione vissuta o se fosse realtà, lei non ha mai voluto farsi aiutare. Era cambiata da un paio d’anni, prima è sempre stata serena e sorridente”.

Inizialmente si pensava ad un allontanamento volontario, ed è per questo che solo di recente le forze dell’ordine hanno iniziato le ricerche:Le ipotesi sono diverse: o non sta bene a livello psicologico o davvero qualcuno la costringe e lei è scappata da noi per proteggerci”.

Può tranquillamente rifarsi una vita – conclude la sorella – facendoci però sapere dove si trova. Per lei la famiglia è sempre stata la cosa pià importante. Io, mia sorella, i bambini e i nostri genitori la aspettiamo. Chi l’ha vista e ha parlato con lei si faccia avanti, qualsiasi particolare può esserci d’aiuto”.

Lascia un commento

Back to Top