HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
ScomparsiLa scomparsa di Marina Arduini: dopo 7 anni c’è una svolta nelle indagini
marina arduini

La scomparsa di Marina Arduini: dopo 7 anni c’è una svolta nelle indagini

di

5 giorni fa, dopo anni di battaglie, attese, e tanto altro ancora, Mario (il papà di Marina Arduini) è venuto a sapere che c’è un indagato per la scomparsa di sua figlia. E’ un quotidiano di Frosinone a dare la notizia: Marina è stata uccisa, e la procura ha iscritto nel registro degli indagati un uomo che la conosceva bene.

marina arduiniIl padre chiede giustizia, e che il suo assassino venga chiuso in prigione. La figlia, ovviamente, non si meritava questa fine. Chi ha ucciso la commercialista? Dopo 7 lunghi anni, la procura potrebbe essere giunta ad una conclusione: Giuseppe De Falco, il procuratore, però ammette che non c’è nessuno iscritto nel registro degli indagati.

Le notizie apparse sui giornali, evidentemente lo hanno infastidito. Le indagini, però, preoseguono, ma non si sa dove sia Marina. Un’inchiesta archiviata già due volte. I genitori sono cinvinti che la donna non si sarebbe mai allontanata volontariamente. Tuttavia, la mattina della sua scomparsa alcuni dettagli non quadrano :la donna doveva recarsi in questura per una denuncia. Alcuni giorni prima qualcuno si era introdotto nella sua azienda mettendo tutto a soqquadro. Tuttavia, nulla era stato preso.

La svolta è arrivata alcuni giorni fa: un uomo sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati. Un uomo con cui Marina aveva una storia d’amore, tenuta clandestina perchè l’uomo era sposato. Marina potrebbe averlo frequentato fino al giorno della sua scomparsa: si tratta di un amante misterioso.

Il mistero però si infittisce, in quanto alcuni giorni prima della sua scomparsa la banca avrebbe autorizzato un finanziamento pari a circa 13 mila euro per l’acquisto di mattonelle per sanitari. Tuttavia, quell’ordine non è mai stato fatto da Marina: chi sarà mai stato? Il proprietario dell’esercizio in cui sono state acquistate sarebbe un amico stretto dell’amante di Marina. Non solo,la segretaria che avrebbe approvato la richiesta di finanziamento non avrebbe nemmeno riconosciuto la Arduini, e la firma di quest’ultima sarebbe stata falsificata.

I genitori di Marina chiedono solo giustizia: si arriverà alla verità? Le indagini, intanto,proseguono.

(Fonte Chi l’ha visto)

Lascia un commento

Back to Top