HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiScomparsa Mario Bozzoli: Ghirardini è stato l’ultimo operaio a vedere in vita l’imprenditore
mario bozzoli_scomparso

Scomparsa Mario Bozzoli: Ghirardini è stato l’ultimo operaio a vedere in vita l’imprenditore

di

Alla scomparsa di Mario Bozzoli, l’imprenditore di Marcheno, si aggiungono sempre più dettagli. Il settimanale Giallo ha riportato la denuncia fatta dalla sorella dell’operaio trovato morto, Giuseppe Ghirardini. La donna ha raccontato che quanto accaduto aveva scosso profondamente l’uomo e il giorno dopo la scomparsa ha detto ai familiari che l’ultimo a vederlo era stato proprio lui.

mario bozzoli_scomparsoGiuseppe Ghirardini dopo aver parlato con Mario Bozzoli, il suo datore di lavoro, è tornato a svolgere la sua mansione di operaio generico sino alla fine del turno, cioè alle 22. L’incontro con l’imprenditore scomparso è avvenuto tra le 19.20 e le 19.30. Ghirardini si era separato da poco e aveva un rapporto molto stretto con la sorella Ernestina che ricorda di averlo visto piangere mentre parlava di Mario Bozzoli. Nonostante le fonderie fatturassero 40milioni di euro l’anno, Bozzoli era un uomo umile e vicino ai suoi dipendenti. Questa denuncia, insieme a quella della moglie di Mario Bozzoli, sono ritenute importantissime. Irene Zubani ha fatto sulle sui rapporti tra i fratelli Bozzoli, grazie ad Ernestina si è ristretto il cerchio degli ultimi spostamenti di Mario, il colloquio con Ghirardini è avvenuto nella zona dei forni e, come sappiamo, una fumata nera costrinse gli operai a riavviare il sistema. La moglie di Bozzoli e il figlio, preoccupati per il ritardo dell’uomo si recarono in azienda, e gli stessi operai affermarono che erano impegnati nelle operazioni di riavvio del sistema di funzionamento dei forni.

Questi dettagli hanno spinto i Ris ad analizzare accuratamente i forni anche se a quella temperatura appare improbabile trovare delle prove di quanto accaduto. Anche le docce sono state ispezionate e nei prossimi giorni si conosceranno gli esiti delle analisi sulle tracce biologiche che sono state rinvenute all’interno dei locali. Mario Bozzoli disse alla moglie che era in ritardo quella sera e che avrebbe fatto una doccia prima di raggiungerla. Un’altra testimonianza chiave ritenuta attendibile dagli inquirenti è quella di un operaio che ha riferito che Mario Bozzoli si trovava nella zona dei forni e stava spazzando delle scorie. Quello che è certo è che l’imprenditore di Marcheno non è uscito vivo dall’azienda.

Il giallo di Marcheno è sempre più intricato, Ghirardini è morto per cause naturali ma non è ancora chiaro perché si trovasse a 120 chilometri da casa e perché non avesse avvisato nessuno. L’operaio era abitudinario e pur avendo il vizio della caccia era uscito senza il suo gilet e senza i suoi cani. Il suo cellulare non è mai stato ritrovato.

Lascia un commento

Back to Top