HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoShanghai: rapisce bimbo di 10 mesi e poi lo ammazza

Shanghai: rapisce bimbo di 10 mesi e poi lo ammazza

di

In un ristorante a Shanghai un operaio cinese rapisce il nipote del suo titolare e poi lo uccide

Wang-Wenlian4Wang Wenlian di 45 anni lavorava in un ristorante a Shanghai ma il rapporto con il suo capo era conflittuale tanto che era stato licenziato. Così acceccato dall’ira ha prima preso in ostaggio il nipotino di appena 10 mesi, poi lo ha ammazzato ed infine lo ha gettato in una buca.
Durante gli interrogatori ha dichiarato che il movento era la mancanza di rispetto che il suo titolare aveva manifestato contro di lui tanto da essere stato piu volte umiliato anche davanti agli altri colleghi.
Nel ristorante dove prestava servizio aveva come mansione quella di ammazzare i polli per poi farli cucinare dal cuoco.

Questa operazione risultava troppo lenta agli occhi del propietario che dopo moltissime lamentale decise di licenziarlo.
Questa bocciatura sul lavoro causò un vero e proprio cortocircuito nel cervello di Wang Wenlian che qualche giorno dopo decise di entrare nel ristorante e prendere in ostaggio il piccolo nipote.
Ma il bambino piangeva e gridava tutta la sua paura cosi Wang Wenlian lo ha ammazzato e poi si è recato in un luogo isolato dove ha scaricato il corpicino della sua vittima in una fossa.
Dopo pochi giorni dal rapimento è stato rinvenuto il corpo senza vita del bambino e la polizia messasi sulle  tracce dello scannattore di polli lo ha tratto in arresto mentre era intento a bere in un locale.
Wang Wenlian viene descritto come un uomo ombroso e solitario, tanto che il datore di lavoro ha affermato di averlo assunto quasi per pietà.

 

Lascia un commento

Back to Top