HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsSissy, trovata in ascensore con un colpo di pistola alla testa: la famiglia non crede al suicidio

Sissy, trovata in ascensore con un colpo di pistola alla testa: la famiglia non crede al suicidio

di

sissy-trovatoSissy Trovato il 1° novembre scorso è stata rinvenuta nell’ascensore dell’ospedale SS. Giovani e Paolo, a Venezia, agonizzante e gravemente ferita alla tempia con un colpo di arma da fuoco

Sissy Trovato il 1° novembre 2016 si era recata in ospedale per controllare una detenuta partoriente. Dopo essersi recata in reparto per far visita alla donna, si sarebbe intrattenuta qualche minuto per giocare con il bimbo di un’altra detenuta.

Intorno alle ore 11.30 la 28enne aveva deciso di andare via. Qualcosa però all’ingresso dell’ascensore deve essere andato storto. Sissy, agente di polizia penitenziaria, è stata trovata in condizioni disperate e con la testa letteralmente trapassata da un proiettile.

Cosa sia successo in quegli istanti resta un mistero, per le autorità si tratterebbe di un tentato suicidio, conseguenza di una forte depressione, ma per la famiglia della donna questa non sarebbe la verità.

Sissy, che ormai da 15 giorni è in coma e lotta contro la morte, non avrebbe avuto alcun motivo di togliersi la vita e, cosa importante, non era assolutamente depressa, anzi, era una grande sportiva, piena di vitalità e si era addirittura iscritta all’università per potersi laureare.

La famiglia crede che qualcuno le abbia fatto del male. Tanti sono gli elementi che annullerebbero l’ipotesi del suicidio, come il foro d’entrata del proiettile, che si trova sul lato sinistro della tempia: Sissy Trovato non era mancina e portava la fondina con la pistola sul lato destro. Anche la traiettoria del proiettile lascia infiniti dubbi poichè non sembrerebbe compatibile con un colpo autoinflitto.

Cosa è successo a Sissy? Perchè qualcuno avrebbe dovuto spararle? La famiglia della 28enne chiede la verità e che venga riaperto il caso, archiviato come tentato suicidio.

Lascia un commento

Back to Top