HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsSolidarietà per Graziano Stacchio, indagato per eccesso di difesa per aver ucciso un rapinatore

Solidarietà per Graziano Stacchio, indagato per eccesso di difesa per aver ucciso un rapinatore

di

Graziano StacchioIl benzinaio Graziano Stacchio ha ucciso un bandito per salvare una commessa. L’uomo è ora indagato per eccesso di difesa. Nelle ultime ore si sono moltiplicate le iniziative di solidarietà nei suoi confronti

Il tutto ha avuto inizio martedì sera quando Graziano Stacchio, residente a Ponte di Nano, nel Vicentino, ha sparato alcuni colpi di fucile contro alcuni banditi che stavano tentando di rapinare una gioielleria accanto al suo chioschetto.

L’uomo ha reagito per difendere una giovane ragazza ma uno dei banditi, il 41enne Albano Cassol, già conosciuto alle forze dell’odine per il suo lungo passato di furti e sparatorie, è purtroppo rimasto ucciso nello scontro a fuoco. Gli altri quattro complici invece sono riusciti a fuggire.

E’ proprio per questo motivo che Graziano Stacchio è formalmente indagato per eccesso colposo di legittima difesa.

“Volevo solo difendere una ragazza che ha l’età di mia figlia – ha detto il benzinaio – Non sono un eroe né un giustiziere. Ho agito d’istinto pensando alla povera commessa sola, che potrebbe essere mia figlia, che già due anni fa aveva subito una rapina. Prima ho urlato poi sono salito in casa a prendere il fucile, ho sparato in aria poi quando uno di loro è venuto verso di me con il mitra in mano ho mirato alle gambe per difendermi. Non volevo uccidere.”

Saranno le indagini a definire l’esatta ricostruzione dei fatti, a partire della tentata rapina fino ad arrivare al conflitto a fuoco.

A schierarsi in favore di Graziano Stacchio sono stati tutti gli abitanti del paese in cui è avvenuta la rapina, la Lega Nord ed anche il sindaco del vicino comune di Albettone che ha fatto stampare delle t-shirt con scritto “Io sto con Stacchio”.

Anche il vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli, ha rilasciato una dichiarazione a riguardo: “Graziano Stacchio ha fronteggiato un delinquente mettendo a repentaglio la sua stessa vita. Voglio sperare di poter continuare ad avere fiducia nella magistratura e mi auguro pertanto che nel giudicare il benzinaio vicentino che ha con coraggio affrontato i rapinatori per difendere la commessa della gioielleria vicina, prevalga il buon senso.”

Lascia un commento

Back to Top