HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsSollecito: “Contro di me nessuna prova”

Sollecito: “Contro di me nessuna prova”

di

sollecito

Raffaele Sollecito è stato condannato insieme ad Amanda Knox nel processo d’appello bis per l’omicidio di Meredith Kercher ma nonostante tutto anche lui continua ad affermare che per la sua colpevolezza non esistono prove

Sollecito in una intervista all’Adnkronos ha detto: “Secondo i magistrati, siccome ho in qualche modo supportato Amanda, dovevo essere anche io coinvolto. Secondo me questa cosa è aberrante. La mia posizione non è stata semplicemente trascurata ma proprio dimenticata. In tutti i processi non ero minimamente presente, se non all’interno di indagini scientifiche. Si è parlato per decine e decine di udienze del dna ma del motivo per il quale io sono accusato di questo delitto non si è mai detto nulla se non il fatto che ero il fidanzato di Amanda e siccome ero molto spesso con lei e trascorrevamo molte serate insieme, io dovevo essere in qualche modo partecipe del delitto.”

Poi Sollecito spiega: “Io non ho supportato Amanda perché in qualche maniera mi portasse un vantaggio concreto. L’ho supportata semplicemente perché non potevo e non posso credere a una sua colpevolezza perché non ci sono dati di fatto. Ma non è che siccome io l’ho supportata, devo essere per forza colpevole. Questo diventa un indizio di colpevolezza mentre prima di tutto mi devono spiegare perché io dovevo partecipare a un delitto del genere, perché dovevo voler male a Meredith Kercher che non la conoscevo neppure. Non che non l’ho mai vista ma nel senso che non ho mai avuto un dialogo con Meredith. Non c’è nessun motivo per cui in quel periodo dovevo avere minimamente l’idea di far del male a una persona, a una ragazza che neanche conoscevo quando vivevo una vita felice. Ed ero in un periodo particolarmente felice. Quindi non ha nessun senso che mi si attribuisca una responsabilità semplicemente perché ero fidanzato di Amanda. Il fatto stesso che il presidente riteneva importanti le mie dichiarazioni mi fa constatare, a livello logico, che non aveva effettivamente nessuna prova fattuale contro di me”.

Lascia un commento

Back to Top