HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsScomparsiUltimissimeSpagna: studente italiano scomparso a Barcellona ritrovato e sta bene
andrea freccero

Spagna: studente italiano scomparso a Barcellona ritrovato e sta bene

di

Ritrovato Andrea Freccero, il 19enne di Albisola Superiore,  scomparso a Barcellona nella notte del 31 dicembre; lieto fine per una vicenda che già faceva temere il peggio a famigliari ed amici del giovane.

andrea frecceroLa notizia è stata diffusa dai famigliari di Freccero e dalla polizia spagnola intorno all’una questa notte; il ragazzo dopo essere stato allontanato dalla discoteca nella quale voleva recarsi con gli amici la notte di Capodanno, sarebbe stato vittima di un’aggressione, e quindi soccorso e ricoverato in ospedale; Andrea non aveva con sè documenti di riconoscimento e nemmeno il cellulare, questo dettaglio ha ritardato il riconoscimento del giovane. Per questo motivo si temeva che gli fosse accaduto qualcosa di ben più grave.

Il  fratello Luca ha dichiarato: “Sta abbastanza bene, stanco e un po’ in shock per l’accaduto, ma nel complesso bene. Un ringraziamento speciale va a tutte le persone che si sono mobilitate per le ricerche, alla polizia spagnola e alle autorità italiane, al preziosissimo supporto della stampa e dei media, al tour operator che ci ha assistito qui a Barcellona e in generale a chiunque si sia interessato al caso”.

L’Associazione ScuolaZoo, che ha organizzato il viaggio a cui partecipava Andrea ha dato a sua volta l’annuncio del ritrovamento in buone condizioni di Freccero, con grande sollievo di tutti; il comunicato è stato diffuso sulla pagina Facebook del gruppo:   “Siamo felici di informarvi che Andrea, di cui si erano perse le tracce a Barcellona a partire dal tardo pomeriggio del 30 dicembre, è stato ritrovato dalle autorità locali e sta bene Andrea è già in hotel insieme alla sua famiglia. Un ringraziamento al nostro staff che con la propria professionalità ha contribuito all’esito positivo della vicenda”.

Una vicenda che ha tenuto la famiglia di Andrea Freccero con il fiato sospeso, fortunatamente le ore d’angoscia sono svanite e Andrea ha potuto riunirsi ai suoi cari; ai quali facciamo un sincero augurio di proseguire questo nuovo anno in serenità.

 

Lascia un commento

Back to Top