HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
vercelli

Strage familiare a Vercelli

di

Il triplice omicidio è avvenuto in una villetta bifamiliare di Santhià a Vercelli. Irreperibile da ore il nipote delle vittime

ore 15.41 È stato il figlio dei signori Manavella, Gianluca, a dare l’allarme perchè non riusciva a sentire più i suoi genitori al telefono. vercelli

Sono falliti i tentativi di potersi mettere a contatto con i genitori, l’uomo ha quindi contattato la sorella Patrizia, ma anche in questo caso non ha ricevuto nessuna risposta.

Qui ha deciso di chiamare un suo amico di Santhià, chiedendogli di poter andare a controllare.

L’amico, presidente della società di pallavolo dove gioca Lorenzo (Stamperia Aliacese) ha quindi citofonato alla coppia senza ricevere nessuna risposta.

Quindi è arrivata la badante con le chiavi ma la porta non si è proprio aperta.

Solo con l’intervento dei vigili si è potuto entrare nella casa della coppia e scoprire i tre cadaveri.

Gli inquirenti stanno pertanto cercando Lorenzo che da ieri sera è stato visto uscire dall’appartamento e che aveva dei buoni rapporti con i famigliari.

Ore 14.03  Sono state trovate tre cadaveri in una villetta di Santhià, in provincia di Vercelli. Si tratta di due anziani coniugi, Tullio Manavella e Tina Bono, e della loro figlia 56enne Patrizia Manavella.

Alle 11.30 di questa mattina le tre persone sono state trovate morte dopo essere stati uccisi a coltellate o di punteruolo in una villetta bifamiliare di via Marconi 14.

Patrizia Manavella, 56 anni, è stata trovata a letto con diverse ferite in varie parti del corpo e, secondo le prime indagini, la morte dovrebbe essere avvenuta ieri sera. 7La madre della donna, Tina Bono, era quindi gravemente malata da tempo.

Patrizia Manavella abitava in un altro luogo, ma dopo avere subito un furto nella propria abitazione si era trasferita a casa dei genitori.

Nell’altro appartamento della villetta bifamiliare abita un altro figlio della coppia e sua moglie, che in quel periodo era fuori città per lavoro, e il loro figlio Lorenzo Manavellla, 25 anni, giocatore di volley conosciuto per i suoi trascorsi nelle squadre di Santhià, Biella e Novara.

Il ragazzo è irreperibile da ore.

 

Lascia un commento

Back to Top