HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiSylvie Monjia Ayed uccisa dal padre per motivi economici
Sylvie Monjia Ayed

Sylvie Monjia Ayed uccisa dal padre per motivi economici

di

L’ennesima lite tra la donne di origini tunisine e il genitore, che vantava crediti con il genero mai saldati, si è conclusa in tragedia nel ragusano

Sylvie Monjia AyedCi sarebbero questioni economiche dietro all’omicidio della 37enne Sylvie Monjia Ayed, di origini tunisine e madre di tre figlie (di 14, 13 e 7 anni), uccisa da suo padre ieri sera nelle campagne del ragusano, vicino a Comiso.

Il cadavere è stato scoperto dalla polizia, dopo una segnalazione giunta al 113, e subito sono cominciati i rilievi autoptici per determinare esattamente cosa fosse accaduto. Ma sembra ormai chiaro che a sparare sia stato il padre della donna, Rafih Ayed, esasperato per l’accumularsi di debiti economici che genero aveva con lui.

Una serie di contrasti che duravano da tempo e che avevano portato l’uomo ad allontanare da casa sia la figlia che il genero. Evidentemente però c’era ancora delle cose da chiarire, tanto che ieri sera i due si sono rivisti. Molto probabilmente ne è nata una colluttazione al termine della quale è stato esploso il colpo fatale per la donna

Subito dopo il delitto il 60enne si è reso irreperibile, ma nel corse della serata è stato catturato, anche se ha tentato di fuggire e quando ha visto di essere in trappola, ha gettato l’arma in un dirupo tanto che le sue ricerche sono ancora in corso. Ora l’uomo è sotto interrogatorio dal parte del sostituto procuratore di Ragusa mentre l’Ufficio minorenni della polizia di Stato si sta occupando dei figli della donna assassinata

Lascia un commento

Back to Top