HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsTeresa Bottega, il marito libero dopo che ha confessato il delitto

Teresa Bottega, il marito libero dopo che ha confessato il delitto

di

Teresa Bottega era scomparsa nel 1990, e dopo 22 anni di silenzi e mistero, nel 2012 il marito Giulio Cesare Morrone, ha deciso di confessare che l’autore della scomparsa della donna e del conseguente omicidio è stato lui, ma continua a rimanere libero. I parenti chiedono di sapere tutta la verità

Giulio Cesare Morrone nonostante la sua confessione riguardo l’omicidio di Teresa Bottega è riuscito a farla franca, perchè per sua fortuna il reato è stato prescritto.

L’uomo secondo i fatti, avrebbe litigato con Bottega per l’orologio che aveva dimenticato a casa, non trovandolo si sarebbe arrabbiato con la moglie, strangolandola ed uccidendola.

Dopo aver accompagnato il bambino a scuola, sarebbe poi tornato di nuovo a casa per far scomparire il cadavere di Teresa Bottega, che avrebbe messo in un sacco di rifiuti, in una cesta e poi in macchina, gettando successivamente il corpo senza vita a Bondeno.

teresa bottegaPer anni i figli di Teresa Bottega hanno creduto che la madre li avesse abbandonati e un figlio della coppia morto nel 2010 in un incidente in montagna non ha mai saputo la verità. In famiglia mai nessuno ha creduto ad un allontanamento volontario, come invece continuava a sostenere il marito dopo la scomparsa denunciata dalle sorelle della vittima.

La confessione di Morrone arriva il 6 dicembre del 2012, spinto dal parroco a cui aveva detto tutto 10 anni prima, che lo assicura dicendogli che a non condurlo in carcere saranno le attenuati. Attenuanti che però non sono state riconosciute per futili motivi e così è scattata la prescrizione.

Il marito di Teresa Bottega rimane dunque libero, nonostante gli anni di bugie, dopo aver ucciso la moglie e dopo aver raccontato a tutti che la povera Teresa se ne era andata via per suo volere. E la domanda che tutti si pongono è: la giustizia dov’è finita? E’ mai possibile che un uomo che ha ucciso, debba rimanere libero e condurre una vita normale, senza dover scontare nessuna pena?

Lascia un commento

Back to Top