HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
UltimissimeTerremoto a Rieti: trema il cuore dell’Italia, frazioni rase al suolo. Le prime immagini della tragedia
Pescara del Tronto - Foto Ansa

Terremoto a Rieti: trema il cuore dell’Italia, frazioni rase al suolo. Le prime immagini della tragedia

di

Questa notte la terra ha tremato colpendo una vasta zona compresa tra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo. Il cuore dell’Italia. L’orologio della torre civica di Rieti si è fermato alle 3,36.

Amatrice, terremoto - Foto RepubblicaUn forte sisma di magnitudo 6.0 ha colpito il centro dell’Italia questa notte. L’epicentro è stato localizzato ad Accumoli, un comune nella provincia di Rieti, a soli 4 km di profondità. Questa mattina, con le prime luci del sole, è stato possibile iniziare a quantificare i danni, si parla di intere frazioni rase al suolo. Sono molte le persone disperse e quelle sotto le macerie anche se è già iniziata la conta dei morti e il bilancio si aggrava di ora in ora anche se il sindaco di Accumoli, ha dichiarato che spera di essere smentito. Il sindaco di Amatrice, un altro dei comuni coinvolti ha dichiarato che “il paese non c’è più”. La scossa è stata avvertita in tutto il centro, segnalazioni sono giunte anche da Roma, Napoli e Rimini.

Nell’area sono stati registrati altri movimenti sismici, le scosse più forti sono quelle delle 4,32 di magnitudo 5.1 e quella di 5.4 registrata alle 4,33 con epicentro a 5 km da Norcia. Non vogliamo mostrarvi i volti della tragedia, in fondo all’articolo troverete una gallery con i luoghi simbolo del terremoto di questa notte. La situazione più grave è a Pescara del Tronto, una frazione di Arquata in provincia di Ascoli Piceno, dove le operazioni di soccorso sono rese molto difficili perché gli accessi sono bloccati.

Sono attivi questi numeri messi a disposizione della Protezione Civile: 800840840 e 803555. Il responsabile della Protezione Civile del Lazio, nel corso della trasmissione Uno Mattina ha detto di evitare il volontariato spontaneo, sul posto ci sono tante organizzazioni che si sono messe a lavoro. Su Facebook è attivo il servizio Safety Check per collegarsi con parenti e amici presenti in zona e accertarsi sulle loro condizioni, anche l’hastag #terremoto in queste ore è utile per condividere informazioni sul tragico evento.

Lascia un commento

Back to Top