HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
UltimissimeTrabia, Francesco La Russa viene licenziato e uccide il datore di lavoro e un altro uomo
cava giardiniello_omicidio

Trabia, Francesco La Russa viene licenziato e uccide il datore di lavoro e un altro uomo

di

Francesco La Russa, un operaio di 49 anni, era stato licenziato. L’uomo si trovava in grave crisi economica e in un raptus di follia ha sparato al datore di lavoro, Giovanni Sorci di 59 anni, e a Gianluca Grimaldi, consulente per la sicurezza.

cava giardiniello_omicidioUn terribile duplice omicidio si è consumato a Cava Giardinello Buttitta, nel territorio di Trabia. L’autore è un operaio, Francesco La Russa, che è stato arrestato poco dopo. Gli inquirenti comunque stanno cercando di capire cosa è successo e potrebbero emergere ulteriori dettagli su questa vicenda che ha lasciato senza parole gli altri colleghi di Francesco La Russa. A quanto pare l’uomo era stato licenziato lo scorso 5 settembre, sposato e padre di 3 figli, era in grave crisi economica così ha deciso di tornare alla cava. Solo che tra l’operaio e il datore di lavoro sono volate parole grosse e Francesco La Russa ha estratto una pistola è ha ucciso lui e il consulente della sicurezza che si trovava sul posto.

I testimoni hanno raccontato che Francesco La Russa è entrato negli uffici e ha sparato all’impazzata, facendo riferimento a scene da far west viste solo nei film. Un altro dipendente, un ragioniere, è riuscito a fuggire, salvandosi. Poco dopo però si è sentito male ed è stato portato in ospedale. Francesco La Russa invece è fuggito via a bordo della sua auto. Il cognato che lavorava nella cava l’ha riconosciuto e ha fornito le sue generalità ai militari. L’assassino si era nascosto nelle campagne di Trabia e quando è stato trovato ha indicato il luogo dove aveva lasciato l’arma che deteneva legalmente.

Francesco La Russa era in mobilità insieme ad altri 3 operai. Pare che il datore di lavoro gli avesse proposto di lavorare in un’altra cava in provincia di Palermo, ma aveva rifiutato. Il luogo dove si è verificato l’omicidio è una cava sequestrata e attualmente in amministrazione giudiziaria.

Lascia un commento

Back to Top