HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsTrento: gli sms di Gabriele al padre la mattina della tragedia ‘non venire’

Trento: gli sms di Gabriele al padre la mattina della tragedia ‘non venire’

di

Gabriele Sorrentino ha inviato al padre un sms dicendo che i figli avevano dormito male e di non andare a prenderli per portarli a scuola. Ma li aveva già uccisi e stava per suicidarsi.

Foto: Fanpage

«Non venire a prenderli, oggi non vanno a scuola, hanno dormito male, restano a casa con me». Questo il testo del messaggio che Gabriele Sorrentino avrebbe inviato al padre lunedì mattina. Il nonno come sempre doveva accompagnare i nipotini a scuola ed è stato bloccato da quell’sms. Secondo le prime indiscrezioni riportate da Fanpage, pare che Sorrentino avesse già ucciso i bambini quando l’ha scritto e che fosse diretto al dirupo da cui si è gettato. La città di Trento è sgomenta e man mano che passano i giorni emergono dettagli sempre più inquietanti sulla vicenda. Per rispetto delle piccole vittime e dei familiari non specifichiamo i dettagli dell’autopsia, nonostante trattiamo tutti i giorni casi di omicidio, anche noi siamo turbati dalla violenza con cui questo padre di famiglia si è accanito sui bambini di 2 e 4 anni.

Dall’esame dei conti bancari di Sorrentino invece è venuta fuori la verità sul movente. L’uomo aveva seri problemi economici perché conduceva un tenore di vita al di sopra delle sue possibilità. Da mesi non riusciva a pagare l’affitto dell’appartamento nel condominio di lusso che era stato progettato da Renzo Piano. La mattina del 27 marzo Gabriele e la moglie avevano preso appuntamento dal notaio per firmare il rogito per l’acquisto.

L’uomo ha studiato tutto nei minimi dettagli per non essere scoperto. Dopo il messaggio al nonno c’è anche quello inviato alla moglie, a cui aveva scritto che i bambini stavano bene e che li avrebbe portati invece dalla nonna intorno alle dieci. Le scrive anche che doveva stare tranquilla e quello è stato l’ultimo contatto con lei. Dall’analisi dei tabulati telefonici è stato rilevato che il cellulare ha agganciato una cella telefonica sul belvedere di Sardagna quando ha scritto il messaggio. Poco dopo Gabriele si sarebbe lanciato nel vuoto. Intorno a mezzogiorno la scoperta in soggiorno dei corpicini massacrati e due ore dopo il ritrovamento del cadavere di Sorrentino.

Lascia un commento

Back to Top