HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaTrento: padre uccide i due figli di 3 e 4 anni: forse movente economico

Trento: padre uccide i due figli di 3 e 4 anni: forse movente economico

di

Tragedia a Trento dove un padre di 45 anni ha ucciso due dei suoi tre figli e poi si è tolto la vita. La moglie non era in casa. La commozione di un vicino. Alla base del gesto forse le difficoltà economiche.

(Ansa)

Oggi si è consumata una terribile tragedia familiare a Trento. Un padre ha ucciso due dei sue figli e poi si è lanciato in un dirupo. Il procuratore Pasquale Profiti che indaga sull’accaduto ha dichiarato che la pista principale seguita dagli inquirenti sarebbe legata al movente economico, così come riportato da Fanpage. Non sono stati trovati biglietti o indicazioni scritte, inoltre non c’era stata alcuna avvisaglia. L’uomo e la moglie avevano ottimi rapporti. Con loro viveva anche un’altra figlia di 13 anni che al momento della tragedia era in gita scolastica. L’arma del delitto potrebbe essere un oggetto contundente simile ad un martello.

I corpi martoriati dei due bambini sono stati trovati in soggiorno. C’è stato anche un tentativo di inquinare la scena del crimine. Oggi il padre avrebbe dovuto accompagnare a scuola i piccoli, la madre usciva tutti i giorni per andare a lavoro, è una veterinaria molto conosciuta e stimata. Da quanto appreso, pare che l’uomo svolgesse delle attività finanziarie da casa, una situazione normale. Poco prima di mezzogiorno la donna è rientrata a casa perché pare che lei e il marito avessero appuntamento dal notaio per l’acquisto di una casa. I cronisti durante la conferenza stampa hanno chiesto al procuratore se questa circostanza potesse essere collegata in qualche modo alla tragedia, ma la risposta è stata poco esaustiva. Non risulta inoltre che l’uomo fosse in cura per depressione. In questo momento è in corso il delicato esame autoptico sulle due piccole vittime per avere altre risposte. Il procuratore capo di Trento ha ammonito i cronisti a rivelare i dettagli della vicenda per rispettare il grande dolore che ha colpito la famiglia.

Lascia un commento

Back to Top