HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsUccisa a 8 mesi dalla mamma e dal compagno: volevano punirla a colpi di cintura

Uccisa a 8 mesi dalla mamma e dal compagno: volevano punirla a colpi di cintura

di

kamonieShavone Whitehead e il compagno Edward Wilson sono stati arrestati per aver causato la morte della piccola Kamonie, una bimba di appena 8 mesi, figlia della donna, la quale è stata ripetutamente colpita da una cintura per punizione

Mamma e compagno hanno violentemente colpito con una cintura la piccola Kamonie, per poi rimetterla nel suo lettino e farla addormentare. Poco dopo la mamma si è accorta che la bimba respirava male ed ha chiamato il 911. Dopo l’arrivo dei soccorsi, la folle corsa in ospedale non è bastata per salvare la piccola che, dopo aver perso i sensi, è morta poche ore dopo quel massacro.

Le attenzioni dei medici si sono immediatamente concentrate sulla madre, la quale in un primo momento non ha fatto altro che negare di aver picchiato la figlia con il compagno. In un secondo momento ha poi ammesso di averla colpita sulle gambe e sui glutei per punizione. Soltanto grazie all’autopsia è emersa fuori una straziante verità: la piccola era stata ripetutamente colpita con estrema violenza anche sul mento e sulle braccia, aveva alcune costole fratturate, una frattura al cranio e un’emorragia interna.

I due fidanzati sono stati così arrestati e accusati di crudeltà verso i bambini e di omicidio. Questo, come dichiarato dalla polizia di Brookhaven, è “uno degli episodi di abusi sui minori più terribili degli ultimi tempi”.

Ad essere distrutto dal dolore è Damarrio McCoy, padre di Kamonie: “Volevo vedere crescere mia figlia, come ogni genitore. Era il mio desiderio più grande, ma ora non mi resta nulla”.

Lascia un commento

Back to Top