HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoFemminicidioNewsUccisa per onore: modella pakistana strangolata dal fratello

Uccisa per onore: modella pakistana strangolata dal fratello

di

Qandeel BalochQandeel Baloch, modella pakistana di 26 anni, è stata uccisa dal fratello, il quale non accettava che la sorella fosse diventata “la regina della rete” per i suoi selfie provocatori. L’omicidio è stato definito dagli esperti un “delitto d’onore”

Era diventata per molti la Kim Kardashian pakistana, i suoi selfie sempre più hot avevano fatto il giro della rete e la sua attività sui social network si era così tanto intensificata da infastidire il fratello, che più volte le aveva ordinato di chiudere per sempre i suoi profili social.

Qandeel Baloch si era rifiutata di abbandonare la sua passione, i suoi selfie continuavano a destare scalpore tanto da essere considerati un vero e proprio scandalo in un paese musulmano conservatore.

A suscitare polemiche, sarebbe stata l’ennesima provocazione di Qandeel Baloch, che in realtà si chiamava Fauzia Azee, che aveva promesso di esibirsi in uno spogliarello pubblico semmai il Pakistan avesse vinto contro l’India nei mondiale T20 di cricket.

A causa del suo atteggiamento poco conservatore e provocatorio, la 24enne era stata vittima di numerose minacce di morte, ma mai avrebbe immaginato che a toglierle la vita sarebbe stato proprio il fratello: “È stato un delitto d’onore. Lo strangolamento è avvenuto venerdì sera, ma l’omicida ha passato la notte a casa dei genitori e l’indomani mattina è fuggito”.

Quando la notizia della morte di Qandeel Baloch si è diffusa, diverse sono state le reazioni degli utenti che la seguivano in rete: “Qualcuno doveva farlo era una donna senza vergogna”, “Riposa in pace Qandeel Baloch. Ci hai fatto ridere e ci hai fatto applaudire. Credo che la storia ti ricorderà come una provocatrice, un personaggio più grande della vita stessa. Proprio quello che volevi essere”, e ancora “Lei non era conforme alla norma, era schietta e incapace di tacere. Sono scossa e rattristata”.

Da: Corriere.it e Tgcom24

Lascia un commento

Back to Top