HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaUccise la moglie: ad un anno dal massacro, stava progettando l’omicidio di figlio e nuora

Uccise la moglie: ad un anno dal massacro, stava progettando l’omicidio di figlio e nuora

di

Umberto ScassilloAveva inferto con estrema violenza nove colpi di piccone alla testa della moglie, Ida Fontana, uccisa in quella che tutti conoscono come “la villetta degli orrori” di Torre del Greco. A più di un anno dal massacro, il marito, il 71enne Umberto Scassillo, stava progettando di uccidere anche figlio e nuora

Non riusciva a sopportare l’idea di dover lasciare in eredità il suo patrimonio alla moglie ed è stato per questo assurdo motivo che il 20 aprile del 2015 Umberto Scassillo ha dato vita ad un efferato omicidio. Adesso, per lo stesso motivo, l’uomo aveva intenzione di risolvere per sempre il suo problema diffondendo terrore e sangue, ovvero uccidendo figlio e nuora.

L’idea di questo secondo delitto per salvare la sua eredità, è nata durante le lunghe ore trascorse in casa agli arresti domiciliari. Per fortuna, il sanguinoso progetto è stato fermato sul nascere grazie ad alcune indagini portate avanti dai carabinieri di Torre del Greco, che hanno arrestato l’uomo per tentato omicidio.

Il tutto è stato scoperto grazie ad alcune intercettazioni telefoniche e servizi di appostamento e pedinamento. Durante le indagini infatti, gli agenti hanno accertato che durante le due ore di permesso giornaliere, Umberto Scassillo avrebbe incontrato il figlio e la nuora per minacciarli e convincerli di rinunciare all’eredità.

Fortunatamente un’altra strage è stata evitata tempestivamente, questa volta inoltre Scassillo è stato trasferito dietro le sbarre di un carcere.

Fonte: Metropolis.it

Lascia un commento

Back to Top