HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsUgo Cella, trovato morto in un fosso. La famiglia: “E’ stato ucciso”

Ugo Cella, trovato morto in un fosso. La famiglia: “E’ stato ucciso”

di

Ugo CellaUgo Cella, pensionato di 64 anni, venne trovato senza vita il 22 dicembre del 2013. Per la famiglia, l’uomo non venne stroncato da un malore come è stato detti dagli esperti, ma fu ammazzato

L’avvocato della famiglia di Ugo Cella, Marcello Leverone, appoggia la tesi dei familiari del pensionato: “Altro che stroncato da un malore, è stato ammazzato. Per i familiari è la vittima di un omicidio insoluto. Chiediamo formalmente che le indagini riprendano immediatamente” e ripete: “Non si è trattato di un malore, bensì di un omicidio”. E’ per questo che l’avvocato ha depositato formalmente l’opposizione alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Porcura di Genova.

I carabinieri della compagnia di Sestri Levante hanno raccolto testimonianze, hanno ricostruito quanto è realmente accaduto il giorno della morte di Ugo Cella ed hanno annotato troppe incongruenze. Eppure, nonostante il quadro del decesso dell’uomo non è ancora chiaro, il pm Marco Airoldi ha deciso di presentare una richiesta di archiviazione del caso sostenendo che il 64nne è morto per cause naturali.

Ugo Cella fu stato trovato senza vita alle 10,30 del mattino del 22 dicembre ma probabilmente il decesso avvenne il giorno precedente anche perchè l’uomo non si era presentato ad un appuntamento e non aveva più riposto alle chiamate ricevute al cellulare.

Fu proprio la compagna a lanciare l’allarme preoccupata di non aver sentito l’uomo per troppe ore. L’uomo fu poi trovato senza vita, nudo dalla cintura in più e quindi senza pantaloni, biancheria, scarpe e calze che erano tutti sparpagliati intorno al suo corpo. Sul corpo di Ugo Cella furono trovate una ferita sulla fronte, non riconducibile ad una caduta accidentale e le costole rotte. Sul luogo del ritrovamento inoltre, non furono trovati alcuni oggetti personali.

Tanti sono i dettagli che fanno ipotizzare ad un omicidio ed è per questo che i familiari continuano a ripetere che: “Ugo Cella è stato ammazzato, ma l’assassino è ancora in libertà”.

Lascia un commento

Back to Top