HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioValentina Pitzalis sfregiata con l’acido: la denuncia a Quarto Grado
valentina pitzalis

Valentina Pitzalis sfregiata con l’acido: la denuncia a Quarto Grado

di

Valentina Pitzalis nel 2011 è stata vittima di un tentato omicidio. Il marito le gettò addosso dell’acido per darle fuoco, ma fu lui ad avere la peggio. La donna conserva i segni di quella violenza perché ha il volto sfregiato.

Valentina Pitzalis torna a parlare alle telecamere di Quarto Grado per denunciare la situazione di cui è vittima. La famiglia del marito Manuel Piredda non perde occasione per offenderla e calunniarla, soprattutto sui social. La giovane sarda è stata vittima di un tentato omicidio nel 2011. Il marito le gettò addosso del cherosene e di quella brutta vicenda Valentina porta addosso ancora i segni visto che ha il volto sfregiato. Nonostante sia una vittima, la Pitzalis è spesso finita al centro delle polemiche, dai sei anni viene attaccata e insultata e su Facebook c’è un gruppo in cui viene derisa per il suo aspetto fisico. “Su Internet tutti possono scrivere quello che vogliono senza conseguenze” ha detto Valentina Pitzalis a Quarto Grado. Oggi purtroppo ha paura anche se invita le donne che vivono in una situazione simile alla sua a reagire.

Ad iniziare la campagna di odio nei suoi confronti, secondo Valentina, è la famiglia del marito Manuel Piredda perché non hanno mai accettato il fatto che lui stesso sia morto nel tentativo di ucciderla appiccando il fuoco. La Pitzalis non ha intenzione di perseguire azioni legali perché non ha i soldi. Comprende il dolore di una madre che ha perso il figlio ma adesso i Piredda stanno esagerando. I documenti processuali sono stati resi disponibili a tutti per informarsi su quanto accaduto. Valentina Pitzalis è “vittima due volte, e vuole solo vivere serenamente la sua vita già sconvolta da questa tragedia.

Lascia un commento

Back to Top