HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsValentino T., il sieropositivo romano che ha contagiato le sue donne: appello per fare il test

Valentino T., il sieropositivo romano che ha contagiato le sue donne: appello per fare il test

di

Valentino T. è un untore di Aids e dalla trasmissione “Chi l’ha visto?” è partito un appello rivolto a tutte le donne con cui ha avuto rapporti non protetti pur essendo sieropositivo dal 2006. Una delle vittime ha raccontato la sua esperienza.

valentino t.Tra le vittime di Valentino T. c’è una donna romana di soli 30 anni che ha raccontato di essere stata contagiata durante la loro storia. Quando ha scoperto di essere sieropositiva le è crollato il mondo addosso, ora però sta bene, segue la terapia e ha un compagno. Nel 2008 la donna ha avuto una relazione con Valentino T. che insisteva nel non voler usare il profilattico perché non aveva dimestichezza. All’inizio non era molto convinta poi si è fidata. Dopo qualche mese si sono lasciati, ma essendo una donatrice di sangue, durante i controlli di routine ha scoperto la verità. Nella sua mente si è subito insinuato il dubbio che fosse stato lui a contagiarla, da quando il caso di Valentino T. ha trovato spazio nelle cronache grazie a Federica Sciarelli, ha avuto la certezza.

La procura di Roma ha aperto un fascicolo e ha arrestato Valentino T., il numero delle donne contagiate continua a salire, si tratta di donne tra i 20 e i 30 anni, molte delle quali adescate via chat. Il legale dell’untore di cui non sono state fornite le generalità per motivi di privacy ha dichiarato che il suo assistito è un ragazzo di 30 anni, non è un drogato e nemmeno un trasandato, è orfano e vive da solo da quando aveva 20 anni. Non ha confermato se Valentino T. sapeva di essere sieropositivo quando ha contagiato le donne, rimanendo sul vago. Le uniche cose che sappiamo di Valentino T. e che potrebbero aiutare molte giovani donne, sono alcuni segni di riconoscimento come un veliero tatuato sul braccio destro e, sulla schiena, il personaggio dei cartoon Disney, Stitch, che protegge due tombe, con un angelo in alto. In trasmissione l’avvocato Minutoli si è anche “lamentato” con il programma Rai perché stanno dando molta rilevanza al caso.

Il pm che si occupa del caso di Valentino T. ha specificato che il giovane ha continuato ad avere rapporti sessuali sino a poco tempo prima del suo arresto, quindi è consigliabile rifare il test anche in futuro, considerati i tempi di latenza del virus HIV.

Fonte: Leggo

Lascia un commento

Back to Top