HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioNewsVarese – un anno fa uccise la moglie, e inscenò il suicidio per incassare la polizza assicurativa: arrestato

Varese – un anno fa uccise la moglie, e inscenò il suicidio per incassare la polizza assicurativa: arrestato

di

Importante e decisiva svolta sulla morte di Stefania Amalfi; dopo un anno dal decesso della poveretta ( inizialmente scambiato per un suicidio)  è stato arrestato il marito: Alessandro Argenziano con l’accusa di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e dal vincolo matrimoniale con la vittima e per maltrattamenti.

Stefania Amalfi

Stefania Amalfi

Il cadavere di Stefania Amalfi, 28 anni, fu rinvenuto il 26 aprile 2015 a Varese,  nella casa popolare dove viveva con il marito; i sanitari del 118 chiamati dall’uomo poterono solo constatare che la donna riversa sul suo letto era ormai cadavere.  Argenziano dichiarò che la moglie si era sentita male dopo aver preso dei farmaci, versione smentita dall’autopsia che stabilì che Stefania era morta per soffocamento.

Il gip di Varese, Stefano Sala a distanza di un anno ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare;  definendo  Argenziano un soggetto dalla forte carica di “pericolosità sociale”. Alessandro Argenziano è anche stato accusato di una presunta violenza sessuale che sarebbe stata commessa lo scorso marzo. Il movente dell’omicidio della moglie sarebbe stata la somma di 30mila euro di una polizza assicurativa sulla vita a nome dell’Amalfi che in ogni caso l’assassino non è mai riuscito a riscuotere.

Argenziano quella sera del 26 aprile 2015 somministrò di nascosto dei sonniferi alla moglie per stordirla, poi la soffocò con un cuscino; alcune ore prima l’aveva costretta a scrivere un biglietto d’addio per crearsi un alibi e far passare il delitto per un comune suicidio; ma durante le deposizioni si contraddì più volte, inoltre i suoi precedenti alimentarono ancora di più i dubbi degli inquirenti; pochi giorni prima di morire Stefania Amalfi era stata aggredita dal marito a colpi di martello. E come giustamente ha commentato una delle sorelle di Stefania: “giustizia è fatta”.

 

Lascia un commento

Back to Top