HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioNewsVentenne uccisa a sassate dall’ex e gettata in un fossato: era incinta di 6 mesi
duplice omicidio

Ventenne uccisa a sassate dall’ex e gettata in un fossato: era incinta di 6 mesi

di

Ha ucciso la ex fidanzatina incinta a sassate per poi abbandonare il cadavere in un fossato. La terribile vicenda è avvenuta in provincia di Treviso, dove nelle ultime ore sarebbe stato fermato il colpevole

Aveva soltanto 20 anni ed era incinta di 6 mesi. Nei giorni scorsi, la ragazza di origine moldava aveva contattato il suo ex fidanzato per annunciargli che quel bimbo che portava in grembo era proprio il suo.

La storia tra i due era finita da qualche tempo e il ragazzo, appena 19enne, aveva iniziato a frequentare un’altra. Negli ultimi giorni ci sarebbe stato l’ultimo incontro tra i due, che si è rivelato essere fatale per la giovane.

Il tutto sarebbe avvenuto il 19 marzo, quando la ragazza non ha dato più alcuna notizia di sè, allarmando i genitori che hanno chiesto aiuto alle forze dell’ordine. Dopo giorni di ricerche, nelle ultime ore è stato trovato il cadavere della ragazza, nascosta in un fossato sulle colline del vittoriese.

A condurre gli inquirenti sul luogo dell’omicidio, sarebbe stato proprio l’assassino che, messo alle strette, avrebbe confessato di aver ucciso la ex durante un litigio, colpendola più volte a sassate alla testa.

Lascia un commento

Back to Top