HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsEcco il nuovo video dell’agguato a Ciro. La polizia guarda e non interviene

Ecco il nuovo video dell’agguato a Ciro. La polizia guarda e non interviene

di

E’ un video estremamente agghiacciante quello che propone l’aggressione di Ciro Esposito e che mostra nitidamente la violenza barbara a cui viene sottoposto il giovane napoletano

ciro-espositoRivedere quelle scene per il padre Giovanni, è stata una profonda tragedia. Sapendo il tragico epilogo dell’atroce bravata, il padre è molto commosso davanti a quelle scene che riprendono il petto sanguinante del povero Ciro, cuore che smetterà di battere in ospedale un mese e mezzo dopo.

Da queste immagini si evince che la polizia, nella persona di questo agente, non vuole o non può fare nulla per placare la rissa, infatti anche Giovanni Esposito afferma <<non capisco perché quell’agente di polizia che scende dall’auto non si precipiti ad aiutare mio figlio>>.

<<Ha girato intorno all’autovettura ma non ha nemmeno guardato Ciro>> continua il padre <<nemmeno uno sguardo gli hanno degnato>>. Giovanni indignato ripete sempre come mai l’agente non avesse prestato soccorso immediato al povero Ciro agonizzante, portandolo al Pronto Soccorso più vicino,.

Hanno atteso invece l’ambulanza la quale è arrivata dopo un’ora dalla chiamata. Ma ci sono ancora due accadimenti inquietanti che possono far pensare al fatto che i soccorsi non sono stati tempestivi anche se erano sul posto.

Il primo ad essere trasportato in ospedale non fu infatti Esposito, che visivamente era in condizioni peggiori, ma De Santis. Un errore che ha costato la vita al povero Ciro, aggravata dal fatto che l’ospedale che ha accolto Ciro era il San Pietro, che ha una sola sala di rianimazione  a differenza del Gemelli  dove invece è stato trasportato De Santis.

Sono domande a cui forse il Giovanni non riceverà mai risposta. Un omissione di soccorso da parte di chi dovrebbe vigilare è già una risposta di per se, ma quando afferma di essere stato abbandonato dallo Stato, probabilmente si riferisce all’impunità di questa gente.

Lascia un commento

Back to Top