HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Omicidi in FamigliaVincenzo Zarba uccide la moglie e poi si impicca

Vincenzo Zarba uccide la moglie e poi si impicca

di

A Burghiero, alle porte di Milano, Vincenzo Zarba di 63 anni, ha ucciso sua moglie, la 56enne Lucia Bocci e poi si è suicidato. L’omicidio è stato causato da un raptus di forte gelosia dell’uomo

Vincenzo Zarba avrebbe ucciso la moglie per gelosia, tanto che prima di uccidersi avrebbe lasciato un biglietto con scritto “mi ha tradito” per spiegare il perchè di tale gesto. A trovare i cadaveri di entrambi è stato il figlio maggiore della coppia.

Marco Zarba era preoccupato perchè i genitori non gli rispondevano al telefono, per cui si è recato presso la villetta bifamiliare di via Bindellera verso le ore 11,00. Dopo aver aperto la porta di casa, si è trovato davanti il terrificante scenario. La mamma era riversa sul pavimento in una pozza di sangue mentre il padre in cantina, impiccato.

Secondo le prime ricostruzioni del delitto Vincenzo Zarba avrebbe aggredito sua moglie, forse mentre stava ancora dormendo, colpendola numerose volte all’addome con un coltello da macellaio, per poi ucciderla definitivamente con una mazza da carpentiere alla testa.

Una volta tolto la vita a Lucia, l’uomo si sarebbe diretto in cantina, avrebbe scritto il biglietto per poi uccidersi.

vincenzo zarbaI due coniugi erano molto conosciuti a Sesto San Giovanni e i vicini li raccontano come due persone molto tranquille e dedite alla famiglia: “Era sempre dietro alla moglie, non la lasciava mai. Li ho sempre visti uscire di casa perennemente insieme. Credo le volesse davvero molto bene ma sì, forse era geloso. Lei era una donna molto tranquilla: una bella donna, certo, ma pensava a fare la nonna. Mi dispiace immensamente”.

Purtroppo però, l’amara verità era che negli ultimi tempi all’interno del nucleo familiare non mancavano liti e crisi di gelosia da parte di Vincenzo Zarba.

L’autopsia dei due corpi verrà eseguita nei prossimi giorni su richiesta del pm Manuela Massenz.

Lascia un commento

Back to Top