HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsYara Gambirasio, prelevato il Dna dell’ipotetica madre dell’assassino

Yara Gambirasio, prelevato il Dna dell’ipotetica madre dell’assassino

di

Yara GambirasioNon è ancora chiaro se la svolta del caso di Yara Gambirasio possa essere vicina o ancora molto lontana. Gli inquirenti hanno prelevato un campione di Dna ad una donna di 46 anni che secondo alcune indiscrezioni potrebbe essere proprio la madre dell’assassino della giovane ginnasta uccisa senza pietà dopo un tentativo di violenza sessuale

La 46enne è residente a Clausone e dopo alcune testimonianze gli inquirenti hanno deciso di prendere informazioni sul suo Dna per poter arrivare al killer. Negli anni ’80 la donna avebbe infatti avuto una frequentazione con il padre naturale dell’assassino di Yara Gambirasio, ovvero Giuseppe Guerinoni. Il campione sarà poi comparato con quello di “Ignoto 1”.

Nei giorni scorsi si è presentato dai carabinieri un uomo che avrebbe saputo la storia di una ragazza rimasta incinta nel 1985, a 17 anni e studentessa di un istituto superiore di Clusone, dopo una relazione avuta con un autista dei bus di linea, lo stesso lavoro di Giuseppe Guerinoni, morto nel 1999.

Gli esperti stanno dunque controllando tutti i registri degli studenti che in quegli anni hanno frequentato le scuole della zona e di tutte le ragazze che hanno partorito negli ospedali della Bergamasca e del Bresciano.

La collaborazione della donna potrebbe essere l’arma vincente per risolvere questo caso aperto come molti altri già da troppo tempo.

L’ipotetica madre del killer  ha 46 anni per cui l’assassino di Yara Gambirasio potrebbe avere circa 30 anni.

Un tampone salivare è stato invece effettuato ad una anziana che secondo alcune voci di paese avrebbe avuto una relazione con Guerinoni negli anni ’60.

Resta dunque da scoprire il nome ed il volto del figlio illegittimo dell’uomo che è ancora in libertà dopo aver brutalmente ucciso la giovane Yara Gambirasio, 13 anni, che quel maledetto 26 novembre 2010 dopo essere stata in palestra per esercitarsi in quello che era il suo sogno, non è più tornata a casa.

Lascia un commento

Back to Top