HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseFemminicidio24 luglio 1971: 45 anni fa il delitto mai risolto di Simonetta Ferrero

24 luglio 1971: 45 anni fa il delitto mai risolto di Simonetta Ferrero

di

Simonetta FerreroEra il 24 luglio del 1971, quando Simonetta Ferrero, ex studentessa della Cattolica di Milano, venne trovata morta nei bagni di quella stessa Università in cui si era laureata. Sono passati 45 anni da quell’omicidio, per il quale non è stato mai trovato un colpevole

Quel maledetto 24 luglio di 45 anni fa, Simonetta Ferrero uscì di casa per alcune commissioni senza mai più tornare. Poco dopo, la giovane venne trovata morta, massacrata da 33 coltellate, nei bagni dell’Università Cattolica.

Chi uccise Simonetta? Perchè la ragazza si trovava all’Università, se aveva ormai terminato il suo percorso di studi? Doveva forse incontrare qualcuno, o magari rivedere una sua vecchia amica di Università?

Tanti furono i dubbi e i sospettati per questo drammatico delitto, che a distanza di 45 anni resta un mistero, pieno di punti interrogativi e lati oscuri.

A ritrovarla ormai priva di vita nel bagno fu un seminarista, Mario Toso, il quale spaventato dalla vista del cadavere fuggì, presentandosi in caserma soltanto due giorni dopo la scoperta. A lanciare l’allarme fu invece un’altra studentessa, che vide Toso fuggire e che incuriosita entrò in quel bagno, trovando il corpo privo di vita di Simonetta e le pareti della stanza intrise di sangue.

Nel corso delle indagini, i sospetti si concentrarono su Toso, ma la pista seguita dagli esperti crollò subito: sui suoi indumenti non vennero rinvenute tracce di sangue e nessun elemento lo collegava alla vittima.

Nessuno quella mattina vide o sentì qualcosa, anche perchè proprio nel momento del massacro, alcuni operai stavano effettuando dei lavori in alcuni locali, il rumore dei martelli pneumatici erano così forti da riuscire, probabilmente, a nascondere le urla disperate di Simonetta Ferrero.

Dopo indagini, testimonianze, interrogatori e infiniti dubbi, gli inquirenti arrivarono ad ipotizzare che ad uccidere la ragazza fu forse un uomo di passaggio, che sfogò su di lei tutta la sua rabbia repressa. L’uomo in questione, che venne visto armeggiare più volte con un coltello, venne arrestato, ma anche questa volta però non si trovarono abbastanza elementi da poterlo definire assassino.

Da quel triste 24 luglio 1971 sono trascorsi 45 anni, ma la domanda da quasi mezzo secolo è sempre la stessa: chi ha ucciso Simonetta Ferrero e perchè?

Lascia un commento

Back to Top