HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsAlbano Crocco, il cercatore di funghi decapitato: lo straziante appello della moglie

Albano Crocco, il cercatore di funghi decapitato: lo straziante appello della moglie

di

albano-croccoAssunta è la moglie di Albano Crocco, l’ex infermiere in pensione trovato decapitato in un bosco. Ecco l’appello della donna

Albano Crocco è stato ucciso, decapitato in quel bosco in cui andava in cerca di funghi. Un ritrovamento orribile, che ha lasciato tutti senza parole. In un primo momento gli investigatori credevano che si era trattato di un fatale incidente, ma solo con ulteriori accertamenti si è sempre più rafforzata l’ipotesi di un omicidio.

Sul corpo di Albano Crocco sono stati rinvenuti segni di arma da fuoco. Dopo essere stato decapitato, il 68enne sarebbe stato probabilmente trascinato per cento metri per essere poi spinto in un dirupo.

Un delitto macabro di cui non si conoscono nè assassino nè movente. A chiedere giustizia è la moglie di Albano: “Prendete chi ha fatto questa cosa terribile a mio marito. Ora mi aspetto che venga arrestato. Non può passarla liscia, dopo quello che ha fatto”.

A farle coraggio sono amici, parenti ed in primis i figli: “I miei figli? Ora sono insieme ai carabinieri, li stanno accompagnando in un sopralluogo. Daniela e Davide sono andati nel bosco per vedere se trovavano qualcosa. Io no, non me la sono sentita. Quando mi hanno detto quello che era accaduto, martedì notte, non sono più uscita.Ho preferito stare qui e pensare a mio marito e alla nostra vita insieme”.

“Albano? – continua Assunta – Era il migliore marito del mondo, una persona speciale che viveva il bosco e la natura. Amava uscire con i suoi adorati cani e cercare funghi o castagne. Era alto, prestante, pieno di energia, amavo tutto di lui, anche i suoi baffi. Mi è sempre stato vicino anche nei momenti più difficili. Non riesco a credere che gli abbiano fatto una cosa del genere”.

Da: Ilsecoloxix.it

Lascia un commento

Back to Top