HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseAntonino Bilella: due omicidi senza cadaveri
antonino bilella

Antonino Bilella: due omicidi senza cadaveri

di

Le vicende giudiziarie in cui è coinvolto Antonino Bilella hanno davvero dell’incredibile. L’uomo è accusato di due omicidi volontari ma i cadaveri delle vittime non sono mai stati trovati.

antonino bilellaAntonino Bilella è un agricoltore di 70 anni. É finito sotto processo perché accusato della morte di Francesca Benetti, la donna è scomparsa il 4 novembre 2013 e il suo corpo non è mai stato ritrovato. Antonino Bilella era il custode di Villa Adua, di proprietà della facoltosa donna. L’altro omicidio di cui è accusato Bilella è quello di Giorgio Canali. L’uomo era in vacanza ad Angrogna e i suoi resti furono rinvenuti in in fosso.

Il pubblico ministero ha predisposto la riesumazione del cadavere dell’uomo, ma nella tomba comune del cimitero di Moncalieri, non c’è la salma di Giorgio Canali. A questo punto il mistero si infittisce perché pare che ci sono molti resti senza nome e solo alcuni con le apposite targhette, quindi il consulente della procura ha sospeso tutti i lavori. Verranno sottoposti al test del Dna tutti quelli non classificati o si deciderà in base alle numerose testimonianze raccolte negli anni?

Le nuove accuse ad Antonino Bilella sono arrivate da parte di una sua vicina di casa a Torino. L’abitazione in cui abitava era di proprietà di Canali e la lettera anonima è stata inviata al comando provinciale dei carabinieri di Grosseto. I militari dopo aver verificato l’autenticità dello scritto hanno fatto partire le nuove indagini. Il caso della morte di Giorgio Canali, all’epoca era stato archiviato come “morte accidentale” causata da una caduta nel bosco.

Ritornando al caso della scomparsa di Francesca Benetti, questo è stato affrontato la scorsa settimana nell’ultima puntata di “Chi l’ha visto? Le storie”. La donna era un’insegnante di educazione fisica in pensione, era vedova e aveva 2 figli. Da qualche tempo aveva una relazione con Antonino Bilella e il loro rapporto era diventato così forte che l’uomo era diventato il custode di Villa Adua. Da qualche tempo i rapporti si erano incrinati a tal punto da costringere la donna a licenziarlo. Sono state trovate alcune tracce di sangue in casa e nel portabagagli di Bilella, e l’uomo ha tentato di disfarsi dell’auto.

Nonostante Antonino Bilella sia indagato per minacce, molestie, stalking e occultamento di cadavere, gli elementi a suo carico sono insufficienti e il processo contro di lui rischia di finire in un vicolo cieco.

Lascia un commento

Back to Top