HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioNewsArturo Saraceno confessa di aver ucciso Deborah Fuso: “Abbiamo litigato e mi è partito un embolo”

Arturo Saraceno confessa di aver ucciso Deborah Fuso: “Abbiamo litigato e mi è partito un embolo”

di

Emergono nuovi dettagli sul femminicidio di Magnano. Arturo Saraceno, dimesso dall’ospedale dopo il tentato suicidio, ha confessato di aver ucciso la sua ex, Deborah Fuso, al culmine di una lite. L’ultima.

debora fusoArturo Saraceno ha risposto alle domande degli inquirenti, come riporta Il Fatto Quotidiano, l’operaio 33enne avrebbe detto: «Lei era qui per un chiarimento, abbiamo litigato per l’ennesima volta e mi è partito un embolo». Nel pomeriggio di ieri, Saraceno ha ucciso a coltellate Deborah Fuso, la sua ex fidanzata di 25 anni. La confessione è arrivata in piena notte.

La procura e i carabinieri hanno deciso di avviare comunque una serie di accertamenti tossicologici e alcolemici per verificare se Arturo Saraceno abbia agito sotto l’effetto di qualche sostanza al momento dell’omicidio. La scena davanti a cui si sono trovati i vicini di casa è stata agghiacciante, sono stati proprio loro a lanciare l’allarme dopo aver sentito le urla. Sul quotidiano online Il Giorno ci sono le loro testimonianze insieme alla storia di Arturo e Deborah. Vivevano insieme da 4 anni ma la loro storia d’amore era finita. Spesso la 25enne andava a dormire dai genitori.

Arturo Saraceno era diventato molto geloso ed era ossessionato dall’idea che la sua Deborah potesse avere un altro uomo. La ragazza, stanca della situazione, aveva preso la decisione di allontanarsi. Gli amici della coppia hanno confermato che da qualche tempo erano in crisi e che lui non riusciva proprio a darsi pace. Quando i vicini lo hanno trovato vicino alla porta dell’appartamento in cui viveva con Deborah Fuso, diceva frasi sconnesse. Ora è detenuto presso il carcere di Busto Arsizio.

Lascia un commento

Back to Top