HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseNewsCaso David Rossi: sarà riesumata la salma dell’ex capo area di MPS
david_rossi_delitti.net

Caso David Rossi: sarà riesumata la salma dell’ex capo area di MPS

di

Caso David Rossi: la procura di Siena ha reso noto  che la salma di David Rossi, l’ex capo area comunicazione di banca Monte dei Paschi di Siena, sarà riesumata, per portare a termine gli accertamenti sulla sua morte definita “misteriosa”; sarà effettuata anche una simulazione della caduta e un ulteriore sopralluogo dove è avvenuto il tragico decesso.

david_rossi_delitti.netTutti i nuovi accertamenti disposti dalla Procura sono fissati per i primi di aprile; Rossi precipitò il 6 marzo 2013 dalla finestra del suo ufficio a Rocca Salimbeni in circostanze non ancora chiarite. Per questo motivo lo scorso novembre venne riaperto il fascicolo sulla scomparsa di David Rossi e il caso affidato al pm Andrea Boni.

All’epoca della morte di Rossi fu avviata un’inchiesta per  ipotesi di istigazione al suicidio, ma nel 2014 venne archiviata su richiesta dei due pm che avevano condotto le indagini; ma di recente l’avvocato Luca Goracci, legale della famiglia dello scomparso Rossi  sulla base di tre perizie, (la grafologica, la dinamica fisica sulla caduta del corpo, e  la medico legale)  ha chiesto la riapertura del fascicolo, in quanto sia l’avvocato stesso che i famigliari di Rossi sono fermamente convinti che David sia stato ucciso.

Le prove evidenti per il legale e i congiunti di Rossi sarebbero i bigliettini lasciati alla moglie nell’ufficio di Rocca Salimbeni,  scritti sotto “coercizione” o minacce, il filmato delle telecamere di videosorveglianza, che hanno immortalato il tragico volo di Rossi e che pare sia stato manomesso; nel filmato sono presenti alcune persone in fondo al vicolo dove ha trovato la morte il dirigente di Mps. Stranamente poi la morte dell’ex capo area è avvenuta proprio nel periodo degli scandali e degli arresti legati alle vicende di Antonveneta.

Inoltre durante l’esame autoptico del cadavere sono state trovate  ecchimosi sulle braccia, definite un “chiaro segno di afferramento”. La riapertura delle indagini e la riesumazione del corpo di Rossi saranno utili anche per fare chiarezza sulla profonda ferita che il cadavere presentava alla testa.

Negata fortemente dalla famiglia fin dall’inizio l’ipotesi di suicidio, ora i nuovi accertamenti paiono decisi a fare chiarezza su questa vicenda dai lati oscuri; se qualcuno ha indotto David Rossi a gettarsi dalla finestra o se qualcuno lo ha spinto giù, senza pietà, va smascherato e punito, Antonella Tognazzi, la vedova di David Rossi e la sua famiglia invocano giustizia e verità.

Lascia un commento

Back to Top