HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsUltimissimeDelitto Varani: Manuel Foffo condannato a 30 anni, Prato a processo il 1° aprile

Delitto Varani: Manuel Foffo condannato a 30 anni, Prato a processo il 1° aprile

di

Manuel Foffo ha scelto di essere processato con rito abbreviato e oggi è arrivata la sentenza di condanna a 30 anni di carcere per l’omicidio di Luca Varani. Diverso il percorso giudiziario di Marco Prato, il processo ordinario inizierà il prossimo 1° aprile.

Manuel Foffo condannato a 30 anni per il delitto di Luca Varani avvenuto il 4 marzo dello scorso anno, il massimo della pena previsto dal rito abbreviato. È colpevole di omicidio volontario aggravato dalla crudeltà. Il gup ha accolto così la richiesta della procura. Marco Prato, imputato per la morte del giovane Varani affronterà il processo ordinario la cui data di inizio è prevista per il 1° aprile. I due ex amici hanno scelto strade processuali differenti. Cadute per entrambi le aggravanti della premeditazione e dei futili motivi.

Secondo la ricostruzione della procura, Foffo e Prato sono usciti dall’appartamento al Collatino dopo aver abusato di sostanze stupefacenti e alcolici per più giorni e hanno girato in auto alla ricerca di una persona da torturare. Una volta tornati a casa hanno invitato Luca Varani, che ha accettato, poi una volta arrivato lo hanno costretto a togliersi i vestiti e gli hanno offerto una bevanda che lo ha stordito. A quel punto è iniziato il massacro che si è concluso circa due ore dopo come riporta Il Fatto Quotidiano. Dalle indagini è emerso che sia Manuel Foffo che Marco Prato hanno avuto un ruolo nell’omicidio, sulle armi sono state trovate tracce biologiche di entrambi. Più di cento i colpi inferti con ferocia e inaudita violenza.

Manuel Foffo ha confessato che dopo l’omicidio hanno dormito accanto al cadavere di Marco Prato per circa 6 ore, poi hanno lasciato l’appartamento. Marco Prato si fece accompagnare da un amico in un albergo mentre Foffo dormì sul divano prima di raccontare tutto al padre e di costituirsi, alla domanda “perché l’avete fatto” rispose: «Volevamo uccidere qualcuno per vedere che effetto fa».

Lascia un commento

Back to Top