HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsDenis Bergamini: il gip archivia l’inchiesta, il calciatore si è suicidato
donato bergamini

Denis Bergamini: il gip archivia l’inchiesta, il calciatore si è suicidato

di

Dopo la riapertura dell’inchiesta sulla morte di Denis Bergamini si sperava di trovare nuove prove per accertare che si è trattato di un omicidio, ma il gip di Castrovillari ha archiviato il caso come suicidio.

Denis-BergaminiL’inchiesta sulla morte di Denis Bergmanini è stata riaperta nel 2011. Il calciatore del Cosenza è morto la sera del 19 novembre del 1989 sulla statale 106 Jonica investito da un camionista di Rosarno. La sentenza emessa è giudicata assurda da chi conosceva Denis Bergamini, 27enne centrocampista all’apice della carriera sportiva e innamorato della vita. L’ex fidanzata di quella tragica notte ricorda che i due erano in macchina, quando ad un certo punto Denis si è fermato nei pressi di una piazzola di sosta e si lanciò verso la strada mentre passava un camion.

Sono passati 26 anni e la famiglia di Denis Bergamini non ha mai smesso di cercare la verità. Dall’esame del materiale investigativo che ha tenuto occupato il gip per 9 mesi in camera di consiglio, non sono emersi elementi che potesse far pensare ad un omicidio, dunque Isabella Internò e Raffaele Pisano non saranno processati. Il camionista era stato assolto per non aver commesso il reato nel 1992. Eppure sono ancora molti i dubbi su Isabella, a quanto pare la relazione con Denis Bergamini non era mai decollata e le incomprensioni tra i due continuavano a crescere a tal punto che il calciatore non era più sereno. Sarebbe stato proprio al culmine di un litigio che Denis, stremato, sarebbe sceso dall’auto.

I pm sostengono che Denis Bergamini sia stato ucciso e trascinato dal mezzo pesante per una sessantina di metri mentre era già morto. Per la Procura e il gip però questi elementi sono insufficienti e sono disponibili a riaprire il caso qualora ci fossero nuove prove. L’avvocato Anselmo che segue i Bergamini ha comunicato che a fine dicembre è atteso a Castrovillari perché l’archiviazione non significa assolutamente che la vicenda si sia chiusa. La sentenza potrebbe essere ribaltata. Uno dei punti su cui si batte il legale è la richiesta di indagini tecniche per stabilire se la vittima era viva o morta al momento del tremendo impatto, che non sono sperimentali, così come sostiene il giudice.

Fonte: Estense.com

Lascia un commento

Back to Top