HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaDramma familiare: uccide moglie e figlie nel sonno, poi si toglie la vita

Dramma familiare: uccide moglie e figlie nel sonno, poi si toglie la vita

di

carabinieri_romaNella notte si è consumato un vero e proprio dramma familiare. Mauro Agrosì, poliziotto di 50 anni, ha ucciso nel sonno moglie e figlie per poi togliersi la vita. La strage, avvenuta in una casa di Cornigliano, si sarebbe consumata probabilmente per debiti di gioco

Ha deciso di farla finita e di portare con sè moglie e figlie di 10 e 14 anni, uccise nel sonno con la sua pistola d’ordinanza. Prima di togliersi la vita, Mauro Agrosì avrebbe telefonato alla polizia confessando il terribile gesto con una frase agghiacciante: “Venite a casa mia, vi lascio la porta aperta, ho ucciso tutti”.

Secondo gli inquirenti, il poliziotto avrebbe accumulato grossi debiti di gioco, troppi problemi che gli avevano distrutto la vita. Prima della chiamata infatti, l’uomo avrebbe scritto una lettera in cui precisava di essere alle prese con “problemi insormontabili”, per riferirsi poi a figlie e moglie: “Non vi voglio lasciare senza padre e senza marito. Per questo vi porto con me”.

Gli agenti vogliono in ogni caso far luce su questo terribile delitto, poichè i debiti accumulati non sarebbero stati tali da giustificare il folle gesto. In queste ore intanto, gli esperti starebbero interrogando familiari, amici e colleghi dell’uomo e della moglie.

Lascia un commento

Back to Top