HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioNewsFemminicidio nel casertano: uccide la compagna dopo una lite e si costituisce

Femminicidio nel casertano: uccide la compagna dopo una lite e si costituisce

di

carabinieriHa accoltellato a morte la compagna: l’autore di questo ennesimo femminicidio, avvenuto nel casertano, è Nicola Piscitelli, 55enne di Arienzo. La vittima si chiamava Rosaria Lentini, 59enne originaria del catanese

Hanno avuto l’ennesima discussione ed è stato proprio durante il litigio che Nicola Piscitelli ha impugnato un coltello, con il quale pochi attimi dopo ha ucciso la compagna, Rosaria Lentini. L’uomo si è costituito dopo l’omicidio, recandosi alla stazione dei carabinieri di Santa Maria Capua Vetere con il coltello ancora insanguinato.

Nicola Piscitelli ha confessato il delitto commesso, indicando agli agenti anche il luogo in quale si trovava il corpo senza vita della donna. Arrivati in località Cava Tifatina, vicino San Prisco, è stato rinvenuto il cadavere che era in posizione supina e chiuso all’interno di un sacco a pelo.

Nicola Piscitelli e Rosaria Lentini convivevano su un camper con cui erano soliti spostarsi. La notte tra il 2 e il 3 agosto avevano deciso di accamparsi nel luogo in cui è avvenuto l’omicidio. I due si sono conosciuti dopo la morte della moglie di Piscitelli, deceduta per tumore. Negli ultimi tempi però il loro rapporto è stato caratterizzato da alti e bassi, continui litigi che hanno portato a questo orribile epilogo.

Lascia un commento

Back to Top